INCREDIBILE: La Liu Jo Nordmeccanica chiude senza avvisare staff e giocatrici

La difficile stagione che si è appena conclusa aveva fatto nascere le solite voci di corridoio, questa mattina si erano poi rincorse in maniera più insistenti le prime notizie e nel primo pomeriggio l’ufficialità: tramite un comunicato stampa emesso dalla proprietà ed arrivato solo tramite il passaparola ai media modenesi la famiglia Cerciello, congiuntamente con i fratelli Marchi, ha annunciato l’addio al volley e la conseguente chiusura della Liu Jo Nordmeccanica. Un colpo di scena immediato, senza particolari motivazioni a quanto si legge nella nota e che ha colto di sorpresa staff dirigenziale, societario e squadra. La notizia, infatti, stante quanto appreso dalla nostra redazione non sarebbe stata comunicata ufficialmente a nessuno di coloro che lavoravano per il club che ha chiuso la propria stagione ieri sera, con la sconfitta per 3-1 in gara 2 dei quarti di finale playoff al PalaPanini contro Conegliano.

La decisione presa dalla proprietà e dal main sponsor della squadra è stata comunicata in mattinata tramite una telefonata al Sindaco, all’Assessore Guerzoni e successivamente anche alla Lega Pallavolo. A questo punto si attendono di conoscere gli sviluppi futuri: il titolo sportivo è ufficialmente in vendita e potrà essere rilevato da una nuova società che volesse proseguire l’attività a Modena o in qualsiasi altra città italiana. Le probabilità che qualcuno possa rilanciare il volley femminile sotto la Ghirlandina, però, appaiono al momento piuttosto esigue.

Condividi