Atletica, record personali e vittorie per gli atleti La Fratellanza al Mennea Day

L’estate sta finendo e i meeting su pista sono agli sgoccioli, ma è proprio la voglia di lasciare l’ultima impronta della stagione a far si che i gialli-blu riescano a migliorarsi anche a settembre inoltrato.

Mennea Day.
Grande partecipazione al “Mennea Day” di mercoledì a Rubiera. Il meeting, svoltosi in contemporanea in tutta Italia per celebrare l’anniversario del record del mondo di Pietro Mennea sui 200 metri del 1979 ha visto dilettarsi gli atleti nelle varie specialità dell’atletica leggera, tenendo in considerazione come gare regina i 200 metri. Nel mezzo giro di pista la giallo-blu Irene Pini ha tagliato il traguardo in 26”32, seconda solo alla figlia del campione olimpico di maratona Stefano Baldini, Alessia Baldini che ha fatto registrare il tempo di 25”94. Quinta piazza per Rita De Cesaris in 27”49. Al maschile decima piazza per Daniele Nardi in 23”86.

Le altre gare della serata.
Passando al mezzofondo nei 1500 metri secondo gradino del podio per Omar Stefani, lui che sta affrontando un periodo intenso dal punto di vista degli studi universitari dove è prossimo alla laurea nelle triennali sanitarie. Stefani, residente a Modena ma di radici montanare, più precisamente di Boccasuolo, ha chiuso la gara con il record personale di 3’53”48, a soli 40 centesimi dalla vittoria conquistata da Nicolò Olivo di Verona. Al femminile bronzo per Chiara Bazzani, pavullese portacolori della Fratellanza, in 4’51”43. Nei 5000 metri gara controllata e studiata per i primi sette giri e mezzo per Chiara Cascavilla, che a due chilometri al traguardo ha iniziato la sua cavalcata solitaria verso la vittoria conquistata con il personal-best di 17’19”44. A seguire le altre due portacolori della Fratellanza Francesca Giacobazzi, 17’57”74 e Chiara Casolari, alle prime prese con una gara così lunga in pista ha chiuso con soli 30 centesimi di distacco. Podio conquistato anche al maschile nei 5000 metri dove a vincere è stato Gabriele Colantonio in 15’31”87, seconda piazza per Gianmarco Verdi con il personal best di 15’36”74, terzo Gianmarco Accardo in 15’37”38. Nel salto in alto i giallo-blu trovano piazzamento nella seconda parte della classifica guidati da Giovanni Mailli capace di valicare 1,88 metri.

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Dopo quattro anni da Responsabile Ufficio Stampa di Universal Volley Modena prima e LJ Volley dopo entra a far parte della redazione sportiva dell'emittente TV Qui.

Condividi