Dilettanti - Maranello, Paolo Gargiulo: "Obiettivo salvezza, ma non vogliamo ripetere il campionato dell'anno scorso"

Ieri abbiamo intervistato il portiere del Maranello Paolo Gargiulo che ha parlato dell’avvio di stagione della sua squadra sia in Coppa che nel campionato di Promozione.

Buon inizio in Coppa con il passaggio del turno, ma solo 1 punto in campionato. Come giudichi questo avvio di stagione?
“E’ ancora molto presto. In campionato abbiamo affrontato due squadre blasonate come La Pieve  e Castellarano, sono mancati i punti ma siamo fiduciosi per le prossime partite perché possiamo ritenerci soddisfatti per le prestazioni che ad inizio stagione sono più importanti della classifica. In Coppa, invece, è andata molto bene. Se nelle prime gare metti più fame degli alti è più facile passare il girone”.

Cos’è cambiato rispetto allo scorso anno?
“Il campionato dell’anno scorso non è stato bellissimo, ma ci è servito come esperienza e quest’anno, sotto questo aspetto, non ripeteremo molti degli errori fatti la scorsa stagione. Siamo più maturi. Inoltre, sono arrivati ragazzi nuovi che si sono integrati subito molto bene. Stiamo facendo gruppo e vedo un Maranello più quadrato rispetto all’anno scorso, daremo filo da torcere a molte squadre”.

Quali sono i vostri obiettivi stagionali?
“Sicuramente la salvezza e vogliamo conquistarla in maniera più tranquilla rispetto all’anno scorso. Poi, a campionato inoltrato si potrà pensare di arrivare anche il più in alto possibile, ma adesso è presto per dirlo. Sono fiducioso perché vedo un Maranello tosto e come detto, non vogliamo ripetere il campionato dell’anno scorso, ma vogliamo conquistare più punti possibili fin da subito per poi affrontare il girone di ritorno con più tranquillità”.

Cos’è mancato in questo avvio di campionato?
“Domenica è mancato il gol, abbiamo costruito tanto rischiando pochissimo perciò sono due punti persi. Ho visto comunque due grandi prestazioni e secondo me, se riuscissimo a realizzare qualche gol in più nelle prossime gare, sicuramente faremo punti”.

Chi vedi tra le favorite e chi, invece, è più a rischio retrocessione nel vostro girone?
“Al vertice vedo La Pieve Nonantola perché è una squadra molto forte. Poi, ci sono altre squadre come l’Arcetana che è molto quadrata e può fare bene. Anche la Modenese è molto forte e non credo possa essere definita outsider perché ha preso nomi importanti sul mercato e anche il Castellarano credo si collocherà tra le prime. Il campionato lo vedo spezzato in due e tante squadre lotteranno fino all’ultimo per salvarsi, sarà una bella lotta”.

Domenica affronterete il Polinago, che come voi ha passato il turno in Coppa ed ha 1 punto in campionato. Che squadra ti aspetti?
“Giocare contro il Polinago non è mai facile perché sono molto quadrati. Sarà una partita tosta. La chiave sarà cercare di limitare il loro reparto offensivo perché noi davanti siamo abbastanza forti e un gol credo riusciremo sempre a farlo. Per tutto il campionato, la chiave vincente sarà quella di non subire gol”.

Il tuo obiettivo personale in questa stagione?
“Sicuramente, prendere meno gol rispetto all’anno scorso. Da portiere, mi piacerebbe chiudere con la miglior difesa e sarebbe un grande obiettivo che porterebbe benefici anche alla squadra”.

Matteo Migliori

Matteo Migliori

Matteo Migliori, nato a Sassuolo nel '94. Vicedirettore del sito ParlandodiSport.it ed esperto del "mondo" dei dilettanti. Addetto stampa ACD Castelvetro di Modena.

Condividi