Hockey - Symbol Amatori Modena 1945, Davide Malagoli: “La presunzione dei giocatori in questi primi mesi mi ha deluso più di tutto. Sabato voglio una vittoria, la squadra sta seguendo il nuovo allenatore”

SYMBOL AMATORI MODENA 1945, INTERVISTA AL PRESIDENTE DAVIDE MALAGOLI
“La presunzione dei giocatori in questi primi mesi mi ha deluso più di tutto. Sabato voglio una vittoria, la squadra sta seguendo il nuovo allenatore”.
Davide Malagoli, presidente della Symbol Amatori Modena 1945, ha fatto il punto della situazione in casa gialloblu, dopo un girone di andata che non ha rispettato le attese: “Le aspettative erano ben diverse e anche la squadra ne è consapevole, abbiamo finito l’andata con pochissimi punti rispetto a quelli che pensavamo di fare. La cosa che più mi è dispiaciuta è stata la mancanza di cattiveria agonistica che bisognerebbe mettere ogni volta che si scende in pista e, purtroppo, ho notato molte lamentele non costruttive. Inoltre, ho avuto la sensazione che ci fosse la presunzione di essere forti  e questa è la cosa più preoccupante. Quando si scende in pista non c’è niente di scontato e solo con l’impegno ed il giusto atteggiamento si possono ottenere i risultati”. Si è poi soffermato sul cambio di allenatore: “Con l’arrivo del nuovo allenatore le cose sono cambiate, soprattutto all’interno dello spogliatoio. I ragazzi lo stanno seguendo e questa è la cosa più importante, ma adesso chiaramente servono anche i risultati. Ho ancora fiducia in questo gruppo e credo che la squadra dimostrerà il proprio valore”. Infine, ha concluso parlando dell’inizio del girone di ritorno: “Sabato scorso, contro la seconda in classifica, qualcosa di buono si è visto, ma in questo momento non basta più solo la prestazione ma servono i risultati. La prossima sarà una partita fondamentale per il cammino della squadra perché affronteremo una formazione con valori inferiori ai nostri, ma al momento con una classifica migliore. E’ ora che ognuno si prenda le proprie responsabilità per centrare l’obiettivo minimo, che a questo punto è la salvezza”.

Condividi