Modena Volley - Rassegna stampa: PalaPanini magico, l'Azimut batte Perugia e pareggia i conti

Si sa, il PalaPanini può essere l’ottavo uomo in campo, e ieri sera ha dato uno spettacolo degno della propria fama. Come riporta la Gazzetta di Modena, il ruggito dei 5000 del tempio ha sostenuto la rpestazione convincente di Modena Volley, che dopo un inizio affannoso è riuscita ad avere ragione di Perugia al tie break.

Al termine del match, Luca Cantagalli ha espresso la propria soddisfazione per l’esito della partita: “Dopo questa vittoria le emozioni non possono che essere molto positive. Ci siamo scaldati. Il pubblico ci ha dato una grandissima mano, ci ha aiutato a tornare in partita dopo un inizio di match complicato e pieno di insidie. Nel primo set eravamo un po’ tesi, soprattutto nelle situazioni di loro battuta. Piano piano siamo cresciuti, abbiamo capito che dovevamo dare tutto e lo abbiamo fatto da squadra. Anche chi è subentrato ha dato il suo ottimo contributo, ci ha cambiato diverse situazioni. E’ stata una vittoria di cuore, anche se non abbiamo lasciato indietro la tecnica. Ma, specialmente, abbiamo giocato con rabbia ed esaltazione, e questo è quello che cerchiamo da un po’. Adesso dobbiamo tenerci stretto quello che abbiamo vissuto oggi perché ci servirà soprattutto a Perugia per gara 3. Ivan ha fatto un super partitone, quello che ci aspettavamo tutti. Non ne ha fatti tanti in questa stagione, ma ha capito che adesso è il momento di venire fuori e lo sa perfettamente. L’ho visto concentratissimo questa settimana, mi aspettavo questa sua reazione. Ce la siamo sudata questa vittoria, non c’è stato alcun colpo di fortuna“.

Queste le parole di Daniele Mazzone: “Metabolizzare una sconfitta come quella di martedì non era facile perché loro hanno vinto giocando con una squadra non al completo. Normalmente, però, giocano tutto su battuta e ricezione, hanno dei bombardieri veramente impressionanti che quando gli entrano i palloni dai nove metri tirano a 130 chilometri all’ora. Sapevamo che con Atanasijevic sarebbero stati più pericolosi e nel primo set abbiamo sofferto sulle loro sassate, però ho avuto la prova che secondo me nel gioco gli siamo superiori. Se anche non ci entra la battuta come successo invece sovente in questa gara 2 possiamo comunque vincere contro di loro. Come dovevamo scordare in fretta la partita di martedì, allo stesso modo dovremo scordare questa. Ad ogni modo se teniamo questo livello di gioco ed invece di sbagliare mettiamo qualche battuta media in più in campo credo possa essere la chiave giusta. Loro non sono una squadra che su battuta facile trova il cambio palla facile, possono soffrire qualcosa anche con battute non forzate, ritrovandosi a giocare palle sui 3 metri, e noi dovremo sfruttare il più possibile questa situazione

Condividi