molina, modena

Oggi serve vincere per uscire...dall'anonimato. Gialli al completo.

Una vittoria, per cercare finalmente di non giocare un campionato in affanno e senza pretese. Proprio così, oggi il Modena contro l’Empoli deve fare tutto il possibile, e anche di più per prendersi i tre punti. Non importa che sia un eurogol di Babacar, basta anche un colpo di natica di chiunque, basta che porti la casacca gialloblù. Vincere oggi contro un Empoli che è una squadra di altissimo livello per questa B consentirebbe finalmente ai gialli di lasciarsi a un po’ di punti la zona brutta e calda dei possibili playout e provare a sgombrare la mente per guardare avanti. Con otto squadre che andranno ai playoff, a parer nostro, sarebbe un delitto non provare a non entrare nella schiera di quelle che si giocheranno il Paradiso della serie A. Il punticino striminzito di Padova, dove si è mossa la classifica, ma si poteva darle una spallata, deve trovare continuità oggi, con tre punti che vorrebbero dire che si cambia passo. Sono troppi anni che Modena e il Modena navigano nelle zone medio basse della classifica e che, al match clou, arriva il pareggino o lo scivolone. Bene, oggi è il giorno del match clou, quello che farebbe arrivare in caso di vittoria i gialli a ridosso dei 40 punti con 12 gare dalla fine. Oggi, insomma, è vietato sbagliare. Ma veniamo al campo: Pasodoble Molina e Salifu non sono al meglio, ma stringeranno i denti, dietro c’è un ballottaggio tra Gozzi e Marzorati, uno dei due si accomoderà in panchina, in mezzo ci saranno Zoboli e Cionek, a sinistra Garofalo. A centrocampo Rizzo e Bianchi completeranno il reparto, mentre in avanti spazio al duo Billy – El Diablo, sperando arrivi il gol che può sbloccare l’uruguaiano.

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) 1 Pinsoglio; 13 Gozzi 26 Cionek 28 Zoboli 29 Garofalo; 17 Molina 24 Bianchi 20 Salifu 11 Rizzo; 32 Granoche 15 Babacar. A disposizione: 22 Costantino, 2 Calapai, 4 Nardini, 18 Marzorati, 27 Manfrin, 21 Dalla Bona, 30 Burrai, 10 Mazzarani, 19 Doudou. Allenatore: Novellino Indisponibili: Manfredini, Signori Squalificati: nessuno Diffidati: Gozzi, Babacar, Cionek 

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini è editore e direttore della testata parlandodisport.it che ha fondato nel marzo 2014. Classe 1979, diventa giornalista nel 2008 ed inizia con la carta stampata per poi proseguire con radio e tv, di cui si occupa ancora. Scrive il suo primo libro "La prima corsa di Enzo Ferrari" nel 2013. Ha creato eventi sportivi e culturali con la propria agenzia di comunicazione ed oggi continua a farlo come libero professionista. Da 4 anni è addetto stampa di Modena Volley (Serie A maschile) e manager nel gruppo Rpm Media e Radio Pico.

Condividi