Le pagelle del Sassuolo: Floro e Missiroli strepitosi, Zaza e il Puma perfetti

Foto sassuolocalcio.it

Pegolo 6. Solo ordinaria amministrazione, non deve fare miracoli, incolpevole sul gol del Catania

Mendes 5. Gioca 35′ fatti di anticipi sbagliati, incapacità di chiudere dietro e di proporsi in avanti, Di Francesco lo sostituisce con coraggio e fa bene (36’pt Gazzola 6,5 Altra roba rispetto al collega, non fa nulla di straordinario, ma tiene bene)

Cannavaro 7. Baluardo della retroguardia sassolese, deve giocare per se e anche per Ariaudo, appannato, e lo fa alla grande

Ariaudo 5.  In difficoltà per tutto il primo tempo, fa nascere il gol del Catania, poi si riprende un po’, ma da lui ci si aspetta di più

Longhi 6. Difende bene, fatica quando spinge, nel complesso sufficente

Brighi 5,5. Gioca un primo tempo in cui va in difficoltà nel cercare palloni a centrocampo (1′ st Zaza 7 Con la sua vivacità e cattiveria agonistica mette il pepe nella gara del Sassuolo, spacca partita)

Magnanelli 7. Anima del centrocampo sassolese. Lotta dall’inizio alla fine e non si tira mai indietro

Missiroli: 7,5. Finalmente il Missiroli che il Sassuolo aspettava da inizio stagione. Con le sue accelerazioni rompe la difesa del Catania, gli negano un rigore clamoroso e segna. Bentornato a mister serie A

Sansone 7 Spreca la palla che avrebbe potuto chiudere il match, poi si rifà. Sa fare tutto e lo fa bene

Floro Flores 7.5. E’ l’unico giocatore con Berardi che ha segnato in questa stagione, oggi gioca una gara da trascinatore vero. Si prende la squadra sull’attacco, rompe la difesa del catania con assist di altissimo livello e tanto altro (29’st Biondini 6, sv)

Floccari 5,5 Tiene il pallone, fa salire la squadra, ma bisogna buttarla dentro

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini è editore e direttore della testata parlandodisport.it che ha fondato nel marzo 2014. Classe 1979, diventa giornalista nel 2008 ed inizia con la carta stampata per poi proseguire con radio e tv, di cui si occupa ancora. Scrive il suo primo libro "La prima corsa di Enzo Ferrari" nel 2013. Ha creato eventi sportivi e culturali con la propria agenzia di comunicazione ed oggi continua a farlo come libero professionista. Da 4 anni è addetto stampa di Modena Volley (Serie A maschile) e manager nel gruppo Rpm Media e Radio Pico.

Condividi