Gran Premio di Montecarlo, orari tv Rai in chiaro e Sky. Alonso parte quinto

Questi i risultati delle qualifiche di ieri per quanto riguarda i principali piloti: si conferma l’assoluto dominio Mercedes, con Rosberg e Hamilton che occupano la prima fila, mentre le Ferrari di Alonso e Raikkonen devono accontentarsi rispettivamente del quinto e sesto posto; ma vediamo nel dettaglio la griglia di partenza

  1. Rosberg – Hamilton
  2. Ricciardo – Vettel
  3. Alonso – Raikkonen
  4. Vergne – Magnussen
  5. Kvyat – Perez
  6. Hulkenberg – Button
  7. Bottas – Grosjean
  8. Maldonado – Massa
  9. Gutierrez – Sutil
  10. Bianchi – Chilton
  11. Kobayashi – Ericsson

Gran Premio di Montecarlo, orari tv Rai in chiaro e Sky

A che ora è il Gp di Monaco? E su che canale? Come avrete già potuto notare dall’inizio del weekend di Montecarlo, e come dovremo purtroppo abituarci per questa stagione di Formula 1, anche il Gp di Monaco non sarà coperto dalla Rai in chiaro e potrà essere visto in diretta tv solo da chi mensilmente paga il proprio abbonamento Sky: per questi pochi fortunati, l’appuntamento con la gara monegasca è, come sempre, su Sky Sport F1, con orario di partenza fissato per le 14:00 e con la consueta possibilità di vedere la gara da diversi punti di vista, che vanno dalla normale diretta tv, alle riprese dall’alto, a quelle delle telecamere poste sulle macchine dei vari piloti, fino all’opportunità di controllare giro per giro i tempi delle macchine: una bella offerta, non c’è che dire.

Tutti gli altri appassionati dovranno, come al solito, purtroppo, accontentarsi e attendere la differita tv in chiaro della Rai, che sarà trasmessa alle ore 21:05.

Se siete talmente accaniti da voler vedere il Gp di Montecarlo senza conoscerne l’esito, spegnete la tv, staccate internet e isolatevi dal mondo, dall’orario di partenza fino a quello della differita Rai: ovviamente si scherza, ma è quello che molti patiti di Formula 1 sono costretti a subire.

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini

Gian Paolo Maini è editore e direttore della testata parlandodisport.it che ha fondato nel marzo 2014. Classe 1979, diventa giornalista nel 2008 ed inizia con la carta stampata per poi proseguire con radio e tv, di cui si occupa ancora. Scrive il suo primo libro "La prima corsa di Enzo Ferrari" nel 2013. Ha creato eventi sportivi e culturali con la propria agenzia di comunicazione ed oggi continua a farlo come libero professionista. Da 4 anni è addetto stampa di Modena Volley (Serie A maschile) e manager nel gruppo Rpm Media e Radio Pico.

Condividi