Nuoto, Modena vince la fase regionale dei campionati italiani a squadre Ragazzi

La piscina Gambi di Ravenna è stata il palcoscenico di un avvincente fase regionale del campionato italiano a squadre della categoria Ragazzi. Modena protagonista. In attesa del responso nazionale e relativa classifica, risulta interessante ed inaspettato il primato modenese conquistato in queste classifiche, visto che sono disgiunte e che ha presentato con il miglior punteggio il Team Nuoto Modena femminile ed il Gs Vigili del fuoco maschile. Il Gs Vvff, tra i numerosi primi posti conquistati con il consistente Lorenzo Mora dominatore del dorso, Lorenzo Ferrari nei 200sl e sostenuti a farfalla da Prisco Lo Chiatto e a rana da Mattia Balugani, ha centrato con Matteo Cattabriga, nei 400 misti nuotati da in 4’39.14, il nuovo primato nazionale per gli atleti di età 14 anni. Il sodalizio biancorosso ha preceduto con 10757 punti, l’Imolanuoto insuperabile nelle staffette ma ferma a 10623 punti e President Bologna a 10406, con Swim Pro SS.9, da considerare visto il coefficiente finalese della squadra, al 6° posto. 10° posto per i Nuotatori Modenesi ed 11° por il Team Nuoto Modena che al femminile hanno invece mostrato i denti. La classifica regionale vede in testa il sodalizio che unisce NC Sassuolo, Olimpia Vignola e Penta Modena, che con 10557 punti realizzati riesce ad avere la meglio sul CN Uisp, 10465 punti, ed i Nuotatori Modenesi sul 3° virtuale gradino del podio. Quarte le atlete dello Swim Pro S.S.9. Per le maglie bianche del T.N.M. da segnalare i successi di Giorgia Guerra irresistibile a rana, Giada Girotti implacabile nei 200sl, 200 e 400 misti, ben coadiuvati dai piazzamenti di Veronica Montanari, Beatrice Vicini, Matilde Cotignoli, Martina Pittalà e Laura Pozzi. Per i Nuotatori Modenesi, anzi le “Nuotatrici”, che per l’occasione hanno disertato i tricolori del Rescue, nessun successo parziale per la formazione composta da Margherita Vaccari, Martina Dallari, Priscilla Castorino, Lucrezia Fantuzzi ed Aurora Amici. “Io ne ho viste di cose che voi umani non potreste neanche immaginare: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,…” ma che le corazzate bolognesi potessero buscarle in entrambe le classifiche da quelle di Modena, non si era mai visto. Non lo narreremo ai nostri nipoti, ma la prova straordinaria dei nostri “Ragazzi” resterà di certo negli annali.

Condividi