MotoGp, Valentino Rossi firma con Yamaha fino al 2016

Valentino Rossi oggi ha firmato un biennale con Yamaha, quindi vedremo il Dottore sulla M1 fino alla fine del 2016, cioè quando avrà 37 anni e sarà il più vecchio del Motomondiale, titolo che avrà già il prossimo anno visto il ritiro di Colin Edwards.
Vediamo ora gli effetti che potrebbe avere questo annuncio:
1) Jorge Lorenzo. Sicuramente lo spagnolo non sarà felice di questo contratto, visto che significa a tutti gli effetti che diventerà (o è già visto i risultati) la seconda guida del Team Factory Yamaha. E’ difficile a questo punto che rinnovi per due anni anche lui, a mio parere non sarà facile anche strappare un anno di contratto (il 2015) a Yamaha, visto le richieste esose e il comportamento tenuto nel Team nelle ultime gare. Al suo posto è quasi sicuro l’ingresso di Pol Espargaro, già sotto contratto diretto con la Casa ma che milita nel Team Tech 3.
2) Il 2017 di Rossi. Valentino ha diverse strade dopo la MotoGp: rimanere nel Paddock come Team Manager del suo Team in Moto3, andare finalmente in pensione nella sua casa a Ibiza, o accettare la sfida Superbike, per vincere il titolo a 40 anni come ha fatto l’eterno rivale Max Biaggi. Yamaha quest’anno dovrebbe far uscire la nuova R1, e, aspettando un anno a rientrare in Superbike per collaudarla bene come fece Ducati con la 1199, potrebbe rientrare proprio nel 2017 con Rossi.
Sicuramente Valentino e tutti i suoi tifosi si aspettano da questi due anni il 10° titolo, per fare “conto pari” e per vendicare i due anni in Ducati.

Foto Gpone.com

Alberto Magnoni

Alberto Magnoni

Mi chiamano Magno, e da sempre sono appassionato di qualunque cosa abbia due ruote e un motore! Sempre a gas aperto!

Condividi