Rassegna stampa 05 Novembre. Liu •Jo. Intervista a Helene Rousseaux: «Per vincere bisogna giocare bene ed essere forti»

Dalla Gazzetta di Modena, intervista a Helene Rousseaux, top scorer della prima giornata di campionato che ha visto la Liu •Jo vincere 3-0 su Forlì.
Sulla sfida di domenica si dice molto contenta. In queste settimane post mondiale ha dovuto cambiare il ritmo di lavoro e per arrivare nella giusta forma ha affrontato dure sedute di allenamento. E’ felice del premio MVP e della sua prestazione.
Questo inizio di stagione è diverso rispetto allo scorso anno perché Helene conosce già la città, la gente e come si lavora nel campionato italiano. Dal punto di vista dell’ambiente è sicuramente più facile rispetto al suo primo campionato in Italia. Sul campo però bisogna mantenere un certo livello di gioco perché per vincere bisogna giocare bene ed essere forti e questo non cambia da un anno all’altro.
Sguardo poi ai Mondiali che definisce una bella esperienza anche se non ha avuto modo di giocare molto, ma è comunque contenta di quello che ha fatto quando ho avuto la possibilità di scendere in campo.
Ritornando alla Liu •Jo e guardando alle sue aspettative, Helene conclude l’intervista dicendo che sono rimaste tante dalla scorsa stagione e quindi hanno la possibilità di mettere in campo un livello di gioco alto e maggiormente stabile nell’arco dell’intero anno. Il gruppo è ottimo e devono solo dimostrare in partita quello che sanno fare in allenamento.

Monica Mares

Monica Mares

Monica Mares, torinese classe 1981 si avvicina alla pallavolo nel 2006 quando, durante i giochi olimpici invernali di Torino 2006, lavora come assistente personale di Roberto Ctvrtlik, ex giocatore statunitense degli anni '90. Cinque anni dopo inizia a collaborare con il Giaveno volley in A2. Dal 2011 al Gennaio 2013 la troviamo a Modena, nello staff gestione della parte stampa e comunicazione web della squadra femminile. Firma di Pallavoliamo.it entra nella nostra scuderia per raccontarci le emozioni, i retroscena e gli sviluppi del volley. Passione, grinta e determinazione rappresentano questa ragazza che arriva dal nuoto sincronizzato e cui motto è " Atleta ero e atleta resterò per sempre"

Condividi