L'esultanza di André Greipel sul traguardo di Tortolì

Giro d’Italia, 2ª tappa: tappa e Maglia Rosa ad André Greipel

Oggi niente sorprese sulle strade della Corsa Rosa. La volata mancata nella giornata di ieri arriva oggi, con un giorno di ritardo. La spunta, manco a dirlo, il solito André Greipel, che va a conquistarsi anche la sua prima Maglia Rosa al termine dei 221 km da Olbia a Tortolì. Per il tedesco della Lotto Soudal si tratta della settima affermazione di tappa al Giro d’Italia.

LA CORSA – Tappa che parte con l’attacco di cinque fuggitivi, e ovvero Lukasz Owsian (Sprandi Polkowice), Ilia Koshevoy (Wilier Triestina), Evgeny Shalunov (Gazprom-Rusvelo), Simone Andreetta (Bardiani) e Daniel Teklehaimanot (Dimension Data). I cinque al comando raggiungono un vantaggio massimo di sei minuti, che non basta per arrivare indenni fino al traguardo. Il ricongiungimento del gruppo avviene sulla temuta salita di Gemma Silana, col GPM di 2° categoria vinto comunque da Teklehaimanot, che vestirà alla fine della tappa anche la maglia azzurra (è il primo etiope nella storia del Giro a indossarla). A 10 km dall’arrivo di Tortolì, Zakarin ha un problema meccanico che gli farà perdere ben 20’’. A pochi metri dal traguardo, c’è poco da fare quando viene fuori la potenza di Greipel che va a prendersi oltre che la tappa, anche la sua prima Maglia Rosa al Giro d’Italia.

Ecco i primi 10 all’arrivo di Tortolì: 1-GREIPEL (Ger) 221 km in 6.05’20”, media 36.299 km/h; 2-Ferrari (Ita); 3-Stuyven (Bel); 4-Gaviria (Col); 5-Sbaragli (Ita); 6-Battaglin (Ita); 7-Gibbons (Saf); 8-Thomas (Gb); 9-Ewan (Aus); 10-Conti (Ita).

CLASSIFICA GENERALE: 1-GREIPEL (Ger) in 11.18’39”; 2-Pöstlberger (Aut) a 4”; 3-Ewan (Aus) a 8”; 4-Ferrari (Ita); 5-Stuyven (Bel) a 10”; 6-Brutt (Rus)a 12”; 7-Sbaragli (Ita) a 14”; 8-Gibbons (Saf); 9-Gaviria (Col); 10-Battaglin (Ita).

PROSSIMA TAPPA – Domani, con partenza alle ore 13:35, è in programma la 3ª tappa con i 148 km da percorrere sempre in Sardegna, da Tortolì a Cagliari. Tappa sostanzialmente pianeggiante con lievi, ma blande, ondulazioni lungo l’intero percorso.

VIDEO: Giro d’Italia 2017 – 2ª tappa [HIGHLIGHTS]

Giovanni Cristiano

Giovanni Cristiano

Classe 1991, calabrese di nascita ed emiliano di adozione. Se c'è un pallone che rotola, lì, ci sono anch'io. Da sempre sui campi da calcio, per una passione che non conosce confini.

Condividi