L'esultanza di Fernando Gaviria sul traguardo di Messina

Giro d’Italia, 5ª tappa: Gaviria concede il bis a Messina

Dopo lo sprint vincente sul traguardo di Cagliari, Fernando Gaviria s’impone anche nella città di Vincenzo Nibali e coglie il secondo acuto in questo Giro d’Italia 2017. Il colombiano della Quick-Step si lascia alle spalle anche Greipel  (solamente 4°), al quale sfila anche la maglia ciclamino. Per la classifica generale rimane tutto invariato, con Bob Jungels che mantiene la sua Maglia Rosa.

LA CORSA – In avvio, anche oggi, è andata in scena la fuga di giornata. Protagonisti in due, il russo Eugeny Shalunov (Gazprom Rusvelo) e il polacco Maciej Paterski (CCC Sprandi). I due corridori portano il loro vantaggio massimo fino a quattro minuti, col gruppo dietro a controllare sempre e comunque la situazione. L’unico GPM di giornata (Andronico – Sant’Alfio) se lo aggiudica proprio uno dei due fuggitivi, Paterski. Il polacco della CCC Sprandi vince anche i due traguardi volanti di Taormina e Roccalumera. La fuga termina dopo ben 144 km, quando all’arrivo di Messina ne mancano 14. Appena il gruppo arriva nel circuito previsto in città, lo sloveno Paternik taglia per primo il traguardo e alza le mani esultante, ma non sa che c’è ancora un altro giro da percorrere. Dopo la gaffe è poi arrivata la gioia vera, la seconda in questo Giro 100 per Fernando Gaviria, alla sua prima Corsa Rosa, che sprinta e vince anche a Messina.

Ecco i primi 10 all’arrivo di Messina: 1-GAVIRIA (Col) 147 km in 3h40’11”, media 43,327 km/h; 2-Mareczko (Ita) s.t.; 3-Bennett (Irl); 4-Greipel (Ger); 5-Bauhaus (Ger); 6-Sbaragli (Ita); 7-Gibbons (Saf); 8-Ferrari (Ita); 9-Stuyven (Bel); 10-Battaglin (Ita).

CLASSIFICA GENERALE: 1-JUNGELS (Lus) 23h22’07”; 2-Thomas (Gb) a 6″; 3-Yates (Gb) a 10″; 4-Pozzovivo (Ita); 5-Nibali (Ita); 6-Quintana (Col); 7-Dumoulin (Ola); 8-Mollema (Ola); 9-Van Garderen (Usa); 10-Amador (C. Rica).

PROSSIMA TAPPA – Domani, con partenza alle ore 11:30, andrà in scena la 6ª tappa che prevede i 217 km da Reggio Calabria a Terme Luigiane. Tappa sostanzialmente pianeggiante con alcune asperità nella prima parte e con arrivo finale in cima allo strappo di Terme Luigiane.

VIDEO: Giro d’Italia 2017 – 5ª tappa [HIGHLIGHTS]

Giovanni Cristiano

Giovanni Cristiano

Classe 1991, calabrese di nascita ed emiliano di adozione. Se c'è un pallone che rotola, lì, ci sono anch'io. Da sempre sui campi da calcio, per una passione che non conosce confini.

Condividi