L'arrivo di Tom Dumoulin sul traguardo di Oropa

Giro d’Italia, 14ª tappa: magistrale Dumoulin, è sua la Montagna Pantani!

È un Tom Dumoulin straordinario, che quello che mostra gli artigli agli avversari e va a prendersi, di forza, la vittoria ad Oropa. L’olandese della Sunweb, già Maglia Rosa, ai 1.700 metri dall’arrivo raggiunge e stacca Quintana, poi sul traguardo batte Zakarin e Landa. Attardati Pinot e Nibali. Dumoulin ha ora un vantaggio di 2’47’’ da Nairo Quintana nella classifica generale.

LA CORSA – Era il giorno dell’arrivo sulla Montagna Pantani, traguardo di una tappa breve che si è accesa non appena è iniziata la salita verso Oropa. E le emozioni di questa tappa, infatti, sono arrivate nel finale. I tre fuggitivi di giornata, ovvero Sergey Lagutin (Gazprom-Rusvelo), Daniel Martinez (Wilier-Selle Italia) e Natnael Berhane (Dimension Data), vengono ripresi poco prima dell’ingresso a Biella. La salita verso Oropa è emozionante. È Quintana che, tra due ali di folla, detta il ritmo e prova ad allungare sugli altri uomini di classifica. Dumoulin si gestisce alla grande e rimane in testa al gruppetto di inseguitori alla caccia del colombiano. Ai 1.700 metri dal traguardo, l’olandese scatta e non lascia scampo a Quintana. Difficoltà per Pinot e Nibali, col primo in sofferenza che però riesce a recuperare qualcosina nei metri finali. Il siciliano arriva invece settimo, con un ritardo di 43’’, che diventano 53’’ grazie agli abbuoni conquistati da Dumoulin con la vittoria di tappa. Secondo e terzo posto per Zakarin e Landa.

Ecco i primi 10 all’arrivo di Oropa: 1. Tom DUMOULIN (Ola, Sunweb) 3h02’34”; 2. Zakarin (Rus, Katusha) a 3″; 3. Landa (Spa, Sky) a 9″; 4. Quintana (Col) a 14″; 5. Pinot (Fra) a 35″ 6. Yates (Gb) a 41″; 7. Nibali (Ita) a 43″; 8. Pellizotti (Ita); 9. Kruijswijk (Ola) a 46″; 10. Kangert (Est).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Tom DUMOULIN (Ola/Sunweb) 59h31’17”; 2. Quintana (Col) a 2’47”; 3. Pinot (Fra) a 3’25”; 4. Nibali (Ita) a 3’40”; 5. Zakarin (Rus) a 4’24”; 6. Mollema (Ola) a 4’32”; 7. Kangert (Est) a 4’56”; 8. Pozzovivo (Ita) a 4’59”; 9. Jungels (Lus) a 5’28”; 10. Amador (C. Rica) a 5’38”.

PROSSIMA TAPPA – Domani, con partenza alle ore 11:30, andrà in scena la 15ª tappa che prevede i 199 km da Valdengo a Bergamo. I primi 150 km sono completamente pianeggianti con i consueti ostacoli della viabilità in quasi tutti i centri cittadini. Dopo Zogno la corsa affronta le salite di Miragolo San Salvatore e Selvino. Segue una lunga discesa intervallata da tornanti e 9 km di avvicinamento fino alla città alta e poi al traguardo.

VIDEO: Giro d’Italia 2017 – 14ª tappa [HIGHLIGHTS]

Giovanni Cristiano

Giovanni Cristiano

Classe 1991, calabrese di nascita ed emiliano di adozione. Se c'è un pallone che rotola, lì, ci sono anch'io. Da sempre sui campi da calcio, per una passione che non conosce confini.

Condividi