Liu Jo Nordmeccanica Modena, coach Fenoglio presenta il match con Filottrano

Foto: Salvatore Marrone

Vigilia del terzo impegno stagionale nel secondo mini ciclo di gare con coach Marco Fenoglio alla guida della Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Dopo lo scontro interno con Pesaro e la trasferta di Novara, infatti, arriva Filottrano al PalaPanini in un periodo in cui settimana dopo settimana coach Marco Fenoglio sta plasmando nuovamente la squadra dopo gli innesti di Mingardi, Pietersen e Abbott. Proprio da questo punto di vista il bilancio a poche ore da una sfida cruciale come tutte per la classifica è sicuramente positivo: “Ci aspetta una partita molto importante, lo saranno sia questa che la trasferta sul campo di Legnano. Il primo obiettivo è portare a casa sei punti, questa è la cosa che conta più di tutte. Stiamo trovando un po’ di quadratura nel nostro assetto, l’ingresso di Mingardi è una cosa ormai definita e stiamo anche mettendo a posto alcune cose fra Ferretti e Barun. Questa settimana, però, abbiamo lavorato davvero con grande qualità quindi sono sicuramente soddisfatto”.
In questa fase della regular season che avversario si ritroverà di fronte la squadra guidata da capitan Heyrman ha poca importanza per Fenoglio, che ha un unico obiettivo a medio termine ben definito: “Come sto già ripetendo abbastanza spesso noi dobbiamo puntare ad arrivare al termine della stagione regolare in una posizione che ci permetta di non incontrare subito Conegliano e Novara ai playoff, quindi dobbiamo fare più punti possibili indipendentemente dall’avversario che incontriamo. A me interessa che la squadra cresca e progredisca nel suo livello di gioco, arrivando pronta tecnicamente e fisicamente alla fase finale della stagione. Queste sono le priorità che abbiamo in questo momento”.
Una settimana e due sfide di grande importanza, all’orizzonte la sosta per la Final Four di Coppa Italia, quindi un periodo che sarà decisivo per il lavoro di coach Fenoglio: “Prima della sosta ci sarà anche l’anticipo televisivo al PalaPanini con Conegliano, ma non voglio guardare troppo avanti. Di sicuro, però, nella pausa faremo un grosso richiamo di preparazione fisica per preparare i playoff. Giocheremo anche con Casalmaggiore il venerdì in casa nostra in amichevole e ne approfitteremo per fare un grosso lavoro di rifinitura che ci permetterà di arrivare al meglio in fondo alla stagione”.

Monica Mares

Monica Mares

Monica Mares, torinese classe 1981 si avvicina alla pallavolo nel 2006 quando, durante i giochi olimpici invernali di Torino 2006, lavora come assistente personale di Roberto Ctvrtlik, ex giocatore statunitense degli anni '90. Cinque anni dopo inizia a collaborare con il Giaveno volley in A2. Dal 2011 al Gennaio 2013 la troviamo a Modena, nello staff gestione della parte stampa e comunicazione web della squadra femminile. Firma di Pallavoliamo.it entra nella nostra scuderia per raccontarci le emozioni, i retroscena e gli sviluppi del volley. Passione, grinta e determinazione rappresentano questa ragazza che arriva dal nuoto sincronizzato e cui motto è " Atleta ero e atleta resterò per sempre"

Condividi