Liu Jo Nordmeccanica Modena, venerdì allenamento congiunto con la Pomì

Foto: Salvatore Marrone

Settimana di grande lavoro per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Coach Fenoglio, visto lo stop nel weekend per le Finali di Coppa Italia, ha optato per un aumento dei carichi in palestra in modo da portare sempre più al top la squadra in vista dei decisivi playoff che prenderanno il via fra poche settimane. Intensità ed alto ritmo sono dunque le chiavi principali delle doppie sedute che ogni giorno accompagneranno capitan Heyrman e compagne fino a venerdì, quando nel pomeriggio andrà in scena un allenamento congiunto al PalaPanini. Con inizio riscaldamento alle ore 17:30, le bianconere affronteranno la Pomì Casalmaggiore in un test utile a mantenere oliati i meccanismi di squadra, ma anche a provare nuove soluzioni che potranno tornare utili nel corso del finale di stagione a coach Fenoglio.

Intanto nel pomeriggio di oggi la palleggiatrice Francesca Ferretti ha stilato un piccolo bilancio di questi mesi: “Abbiamo sfruttato la settimana di pausa a causa della mancata qualificazione alla Coppa per fare un lavoro fisico mirato, è da lunedì che siamo in palestra mattina e pomeriggio per fare un po’ di palla, ma soprattutto tanta parte fisico. Il bilancio di questi mesi con coach Fenoglio credo sia abbastanza positivo, almeno personalmente. Credo che il gioco sia migliorato a livello di squadra, ma anche di singoli. Manca sempre qualcosina, anche sabato è stato veramente un peccato non vincere dopo esserci trovati sul 12-9 nel tiebreak, anche altre volte abbiamo lasciato andare le cose troppo facilmente, in particolare contro le prime della classe, ma su questo aspetto stiamo lavorando e comunque mancano ancora tre partite al termine della regular season, saranno importantissime per la griglia finale”.

Ferretti getta poi lo sguardo fra qualche settimana, quando inizierà la fase decisiva della stagione: “Sappiamo che i playoff sono sempre una cosa a parte, ma per affrontarli al meglio conta anche la miglior posizione possibile in classifica per avere più partite in casa o incontrare le rivali più deboli, se così si può dire, nelle prime fasi. E’ comunque un campionato molto equilibrato come si è potuto vedere e in vista dei playoff ci sono stati risultati strani in questo periodo come Novara che ha perso con Filottrano, noi che abbiamo faticato con Legnano. Ci saranno partite davvero indecifrabili e può succedere tutto, ma noi pensiamo giorno dopo giorno, a preparare bene questi ultimi giorni di lavoro fisico e ad arrivare al meglio per le ultime tre partite che sono molto importanti per noi”.

La palleggiatrice bianconera analizza anche più in profondità i tanti cambiamenti di questi ultimi mesi: “E’ stata una seconda parte di stagione strana. L’arrivo del nuovo coach ha richiesto un periodo di assestamento poi ci sono stati nuovi acquisti e alcune partenze, che ci hanno portato anche a mettere in campo un gioco nuovo. Sono tutte cose che hanno bisogno di tempo per funzionare, per conoscersi, ma pian piano tutto questo sta arrivano. Adesso abbiamo anche una panchina di primissimo livello, cosa che aiuta tantissimo in allenamento e soprattutto in partita, lo vediamo tutti i giorni”.

Monica Mares

Monica Mares

Monica Mares, torinese classe 1981 si avvicina alla pallavolo nel 2006 quando, durante i giochi olimpici invernali di Torino 2006, lavora come assistente personale di Roberto Ctvrtlik, ex giocatore statunitense degli anni '90. Cinque anni dopo inizia a collaborare con il Giaveno volley in A2. Dal 2011 al Gennaio 2013 la troviamo a Modena, nello staff gestione della parte stampa e comunicazione web della squadra femminile. Firma di Pallavoliamo.it entra nella nostra scuderia per raccontarci le emozioni, i retroscena e gli sviluppi del volley. Passione, grinta e determinazione rappresentano questa ragazza che arriva dal nuoto sincronizzato e cui motto è " Atleta ero e atleta resterò per sempre"

Condividi