Atletica, due podi per la Fratellanza ai Campionati Italiani Assoluti di Bressanone

Due podi per la Fratellanza al termine della tre giorni dedicata ai Campionati Italiani assoluti di Bressanone. A conquistare rispettivamente il secondo e terzo gradino del podio sono state le staffette 4×100 maschile e femminile, con i ragazzi che hanno perso per due centesimi la volata con il quartetto vincitore dell’Alperia.Staffette, 4×100 maschile a due centesimi dal titolo La serata di sabato si è chiusa con due podi per la Fratellanza, arrivati dalle staffette 4×100 maschile e femminile. Nella gara maschile la Fratellanza ha schierato una formazione che univa atleti esperti e giovani velocisti alle prime armi con un campionato italiano assoluto. E’ toccato proprio al giovane Riccardo Valentini salire sui blocchi, l’allievo classe 2002 ha poi passato il testimone ad Andrei Alexandru Zlatan che, con un buon cambio per Matteo Ansaloni, ha permesso di scattare sul rettilineo finale a Freider Fornasari il quale ha portato la formazione gialloblù al secondo posto con il buon crono di 40”94, a soli due centesimi dalla vittoria conquistata dalla Athletic Club 96 Alperia.Ragazze di bronzo Al femminile la formazione geminiana ha preso parte alla terza ed ultima batteria formata dalle squadre più forti secondo i tempi di accredito. Le giovani velociste modenesi hanno sfidato atlete di fama internazionale come Gloria Hooper, Johanelis Herrera e Anna Bongiorni. Le gialloblù sono riuscite a trovare spazio tra le big per conquistare la terza piazza e mettere al collo la medaglia di bronzo. A partire dai blocchi è stata Laura Fattori, reduce dalla finale dei 100 metri alcune ore prima. La Fattori ha passato il testimone a Leonice Germini che a 200 metri dal traguardo ha cambiato con Federica Giannotti. A sprintare sul rettilineo finale è stata Eleonora Iori che ha tagliato il traguardo in 46”36. Per Federica Giannotti, poi, il campionato è continuato con i 200 metri in cui non ha raggiunto per cinque soli centesimi con il crono di 24’’43. Più indietro, invece, Anna Cavalieri, sedicesima in 25’’07.Corse, sfortuna per Cellario. Piazzamenti preziosi per le mezzofondiste Nei 100 metri maschili semifinale bagnata per Giovanni Cellario che, partendo nella seconda delle due serie, sui blocchi ha dovuto affrontare il rettilineo con vento contrario e pioggia, quando alcuni minuti prima il vento a favore ed il sole avevano fatto da teatro alla prima delle due semifinali in programma. Nonostante ciò il giovane reggiano ha confermato l’ottimo stato di forma mostrato venerdì e chiudendo secondo si è garantito l’accesso ad una finale che sarà amarissima. Dopo una ventina di metri, infatti, il velocista è costretto a rialzarsi per un problema fisico che gli impedirà di giocarsi un grande risultato. Nella gara femminile un’altra portacolori gialloblù in finale: si tratta di Laura Fattori, che chiude sesta in 11’’91 dopo aver vinto la propria semifinale, mentre non ce l’hanno fatta a superare le semifinali Eleonora Iori e Federica Giannotti. Per quanto riguarda le gare di mezzofondo, invece, nei 5000 metri bella prova di Maria Chiara Cascavilla che fin dai primi metri ha deciso di portarsi nel gruppo di testa. A metà gara Tommasi e Zenoni hanno preso il largo e la pugliese di casa Fratellanza si è ritrovata a tirare il gruppo delle inseguitrici. Il chilometro finale ha visto la Santi dell’Esercito, ex Fratellanza, risalire diverse posizioni e conquistare la quinta piazza con il nuovo record personale di 16’26”81 proprio davanti alla Cascavilla sesta in 16’32”63. Tra le gare di mezzofondo che vedevano impegnati atleti gialloblù anche i 3000 siepi femminili, dove Chiara Bazzani si è difesa alla grande chiudendo quinta e stabilendo il nuovo primato personale il 10’39”54.Salti, Romani sesta nell’alto e Rubbiani nono nell’asta Continua a rimanere ai vertici della specialità, anche in campo assoluto, la giovane romagnola della società gialloblù Nicole Romani. Nella gara di salto in alto, infatti, dopo aver tranquillamente conquistato l’accesso alla finale con la misura di 1.70, l’atleta della Fratellanza ha chiuso al sesto posto. Per lei fatale la misura di 1.79 metri, che se valicata sarebbe stata l’ennesimo primato personale di un 2019 da incorniciare. Nel salto con l’asta nona piazza per Matteo Rubbiani, che ha valicato i 4,60 metri al primo tentativo, terminando però la sua gara dopo un solo salto non riuscendo a valicare i 4,80 metri.Lanci, finali per Romei, Lodi e Puliserti La finale del lancio del giavellotto ha visto le gialloblù non accedere alla serie conclusiva degli ultimi tre lanci. Buono comunque il decimo piazzamento conquistato da Giulia Lodi con la misura di 39,42 metri ed il dodicesimo di Greta Romei con 39,03 metri. Nel lancio del martello protagonista Lorenzo Puliserti, che ha conquistato l’accesso agli ultimi tre lanci ed ha chiuso all’ottavo posto con 59.65 metri, a poche decine di centimetri dal sesto posto.Prove multiple, Quaglieri al settimo posto Nell’eptathlon Lucia Quaglieri ha chiuso le due giornate di gare in settima piazza con un totale di 4895 punti. Nelle singole gare la portacolori della Fratellanza ha ben figurato negli 800 metri facendo la volata con la vincitrice finale della competizione Sveva Gerevini. Anche nel getto del peso Lucia è riuscita a distinguersi con un buon 11,37 metri, realizzando la seconda miglior misura tra le atlete in gara. Ottimo anche il risultato nei 100 metri ostacoli, con il quarto posto complessivo.Marcia, Cani e Calò in pista Lisa Cani non poteva mancare nella gara di 10 chilometri di marcia su strada che è riuscita a chiudere al diciannovesimo posto con il buon tempo di 53’33”. Diciottesimo al maschile Samuele Calò, atleta Master, con il tempo di 51’53”.
Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi