Rally Città di Modena, presentata ufficialmente l'edizione numero 40

E’ stata presentata ieri sera presso l’Acetaia Leonardi, partner della manifestazione, l’edizione numero 40 del Rally Città di Modena. A fare gli onori di casa tra gli altri il persidente di Aci Modena, Vincenzo Credi, che da un paio di anni è tornato parte attiva nell’organizzazione dell’evento con l’obiettivo di farlo tornare un appuntamento di grande spessore: “Dal Prignano Rally Fan Club a tutti gli altri volontari devo ringraziare veramente tanta gente che ha dato una mano all’organizzazione dell’evento. Siamo riusciti nel nostro obiettivo di riportare la titolarità nazionale in tutte le categorie, il numero degli iscritti dovrebbe essere ancora in aumento e a differenza dello scorso anno avremo anche tre trofei Renault ad impreziosire il rally”.

A fare gli onori di casa è anche Gabriele Casadei, organizzatore del rally: “Sarà sicuramente un rally bello, importante e in crescita. Insieme all’ACI, e al presidente Vincenzo Credi, stiamo lavorando tanto per questo progetto. L’atmosfera è a mille, ci auguriamo una quarantesima edizione di alto livello. Il percorso dell’anno scorso è piaciuto molto perciò l’abbiamo solamente perfezionato con l’aiuto dei comuni della provincia che hanno asfaltato alcuni tratti”.

Alla presentazione del 40° Rally Città di Modena anche i sindaci dei comuni coinvolti tra cui il primo cittadino di Maranello, Luigi Zironi: “Siamo molto contenti di avere un ruolo così importante nel rally anche quest’anno. E’ una bellissima esperienza perchè vengono famiglie ed appassionati a vedere sfrecciare tutte le auto. Faremo del nostro meglio per essere all’altezza come ospitalità e organizzazione. Queste manifestazioni si basano sulla passione di tante persone, ed è un piacere vedere come sia ripagata dai risultati”.

Tra i protagonisti anche il pilota Lorenzo Gilli, vincitore della categorie auto storiche nel 2018: “Il nostro obiettivo è quello di fare una bella gara e magari ripetere il risultato sarebbe bello. Il percorso è molto bello, sarà sicuramente migliorato rispetto lo scorso anno grazie al lavoro dei volontari, ed inoltre ci sarà ancora più competizione visto il valore ancora più alto del rally”.

Sempre tra i piloti presenti a presentare l’edizione numero 40 è Andrea Dalmazzini, vincitore assoluto nel 2018: “Spero possa andare come l’anno scorso, ma sarà difficile. Ho buoni propositi per il divertimento, poi come risultato proveremo a fare il meglio possibile. L’auto è sempre la stessa dell’anno scorso, ci metteremo impegno e ci godremo la gara. Non credo ci sia un solo equipaggio che combatterà per la vittoria, ma ce ne sono almeno sei o sette che si contenderanno il primato”.

Ed infine uno dei più attesi, Simone Campedelli, pilota in lotta per il titolo italiano che si presenta come uno dei principali favoriti di questa edizione: “Grazie all’ACI e alla GB Motors era nata questa idea a giugno e sono molto contento di gareggiare perchè c’è molta passione e la gara si preannuncia molto bella. Cercheremo di fare il massimo e divertirci, provando anche nuove soluzioni sulla Ford Fiesta”.

 

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi