Foto: Emmanuele Ciancaglini

Modena Fc, ora Zironelli deve sbloccare Ferrario: la coppia con Rossetti o Spagnoli sarebbe ideale

Il gol di Simone Rossetti a Imola ha regalato i tre punti al Modena, ha sbloccato il reparto offensivo della squadra, ma da solo non può evidentemente bastare per innalzare la qualità della formazione gialloblù sotto porta. Il prossimo passo che dovrà compiere mister Zironelli sarà quello di ritrovare il miglior Carlo Emanuele Ferrario che, nei programmi della società, doveva essere il punto di riferimento dell’attacco modenese anche in Serie C. Dopo due sostituzioni nelle prime due gare di campionato, il bomber canarino è partito dalla panchina nella sconfitta con il Padova ed è rimasto ai margini in terra imolese. Per quanto emerso in queste prime quattro gare di campionato appare abbastanza evidente che al momento la coppia Ferrario-Tulissi non sia quella in grado di garantire il maggior peso offensivo. Il giovane bergamasco ritornato in maglia gialloblù in estate è giocatore che svaria su tutto il fronte di gioco e si abbassa spesso per aiutare lo sviluppo della manovra lasciando, di fatto, il compagno di reparto solo in mezzo alla difesa avversaria, una condizione che ad oggi complica e non poco la vita di Ferrario in questa categoria. Per rilanciare ‘Re Carlo’, dunque, sarebbe importante vederlo inserito in una coppia d’attacco di peso, con lo stesso Rossetti come in precampionato o con Alberto Spagnoli ed eventualmente Tulissi a spartirsi assieme a Sodinha il ruolo di trequartista. Il percorso di apprendimento da parte del gruppo dei dettami tattici di mister Zironelli non può che proseguire settimana dopo settimana, ma per sfruttare al meglio l’attuale potenziale della squadra questa potrebbe essere una soluzione importante per consentire a Ferrario di sbloccarsi, riacquistare autostima e dare un contributo importante, cosa che le sue qualità tecniche di certo gli permetterebbero anche in questa categoria se supportato nel migliore dei modi.

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi