Modena Fc, la carica di Giovanni Zaro: "Non vediamo l'ora di ricominciare"

Oltre a Tiziano Tulissi, la nostra Redazione ha intervistato anche il difensore Giovanni Zaro che ha tracciato un bilancio della stagione del Modena. Il classe ’94, inizialmente, ha commentato la decisione della società di non partecipare ai playoff di serie C: “Potevamo sicuramente dire la nostra, dispiace perché il campionato si è interrotto nel momento in cui stavamo facendo molto bene. Il bilancio resta comunque positivo. Rispetto ad altre squadre avremmo avuto meno da perdere, recitando magari il ruolo di mina vagante. I playoff da disputare in queste condizioni restano un terno al lotto, conterà l’esperienza dei giocatori che hanno già affrontato partite di questo tipo”. Ha poi proseguito tracciando un bilancio stagionale dal punto di vista personale: “Ho scelto Modena per sfidare me stesso e mettermi alla prova in una piazza blasonata per la categoria. E’ stato un passo importante e il mio primo anno lontano da casa, la ritengo una sfida vinta. Questa annata servirà sicuramente a farmi crescere ancora di più, ad oggi posso dire di essere ancora più contento ed entusiasta di ciò che ho deciso la scorsa estate”. Zaro ha un altro anno di contratto e sarà uno dei giocatori da cui ripartirà il nuovo Modena: “Mi sono trovato bene fin da subito, qua si lavora bene e la società è ambiziosa. Penso che tutto l’ambiente non veda l’ora di ricominciare, migliorare i risultati del campionato passato e ottenere un obiettivo importante”. Chiusura dedicata a Michele Mignani e Romano Sghedoni: “Il mister ha portato equilibrio e soprattuto solidità difensiva. Abbiamo avuto la fortuna e la bravura di conquistare risultati positivi che ci hanno permesso di lavorare meglio anche nel corso della settimana. Per quanto riguarda il presidente, è un grande tifoso gialloblù e già questo fattore è simbolo di fiducia e garanzia”.

Condividi