Un momento del match tra lombarde ed emiliane

Volley, A2/F: Exacer Montale superata 3-0 anche a Busto Arsizio

BUSTO ARSIZIO (VA), 11 OTTOBRE 2020 – Continua il momento nero dell’Exacer Montale che non trova sorrisi neanche a Busto Arsizio e crolla sotto i colpi della Futura Volley Giovani. È la quarta sconfitta in altrettanti match per le ragazze di coach Tamburello, che adesso sono attese da due sfide casalinghe tra mercoledì e domenica.

Subito in salita il match per le nerofuxia, che si ritrovano sotto 8-0 in avvio di primo set e non riescono più a risollevare il parziale. I problemi rimangono anche nel secondo, con la squadra emiliana che si arrende con lo stesso punteggio del primo set (25-18). Il terzo set rimane in equilibrio sin dall’inizio, ma come spesso è accaduto in questo inizio di campionato si spezza nel finale (19-19) a sfavore delle nerofuxia, anche se le ragazze dell’Exacer hanno trovato la forza per allungare la contesa ai vantaggi. La Futura Volley Giovani trova la prima vittoria in casa e sale a quota sei punti in classifica, mentre l’Exacer Montale rimane ultima in classifica a quota zero. Latham e Botarelli top scorer entrambe con diciannove punti. La cronaca dettagliata del match.

1° SET – Lucchini schiera Nicolini e Latham sulla diagonale principale, Michieletto e Carletti in banda, Lualdi G. e Sartori al centro e Garzonio libero. Sestetto base per coach Tamburello con Pincerato e Botarelli sulla diagonale principale, Brina e Rubini in banda, Fronza e Gentili al centro e Bici come libero. Inizio da incubo per l’Exacer Montale che soffre in ricezioni sui servizi di Michieletto e si ritrova immediatamente sotto per 6-0, costringendo coach Tamburello al primo time-out della partita. Si torna in campo le padrone di casa che vanno sul 7-0 e con Tamburello che manda in campo Pinali per Brina. Il primo punto nerofuxia è un mani-out di Rubini (1-8). Busto Arsizio allunga ancora fino al 13-4, con Montale in grossa difficoltà soprattutto in attacco. Break Montale con due punti consecutivi (8-16). Risposta immediata di Busto con Sartori che trova l’ace del 18-8 e costringe Tamburello al secondo time-out. Dopo lo stop altro ace di Sartori (19-8). Sul 24-13 l’Exacer annulla tre set point (16-24) e Lucchini chiama time-out. Si torna in campo col punto di Botarelli (17-24) e un attacco out delle padrone di casa (18-24). Il set va a Busto Arsizio col servizio out di Fronza (25-18). Sette i punti di Latham, sei quelli di Botarelli.

2° SET – Nessun cambio nel sestetto di Lucchini, mentre Tamburello rimette dentro Brina per Pinali. Parte bene Montale che si porta avanti 3-1, ma la risposta delle lombarde è immediata (6-3) con Tamburello che chiama time-out. Lo stop porta in cascina il break per le nerofuxia (5-6), ma il contro-break di casa è immediato con Botarelli che attacca out e dà l’8-5 a Busto Arsizio. Sartori mura Rubini per l’11-7, poi sul 13-8 per le padrone di casa entra Blasi per Rubini. Ingrana Montale che trova tre punti consecutivi (11-13) e costringe Lucchini al time-out. Busto continua a rispondere colpo su colpo ed ecco i tre punti consecutivi che riportano le lombarde sul più cinque (16-11). Latham trova l’ace su Bici (20-14) e Tamburello manda denro Cioni per Bici. In campo anche Cigarini per Fronza sul 22-15 per le padrone di casa, ma i cambi non portano a sorrisi. Botarelli viene murata da Sartori (24-17), poi Blasi firma il 18-24 ma la stessa Blasi mura fuori un attacco di Latham (25-18). Cinque i punti di Botarelli, quattro quelli di Latham.

3° SET – Lucchini sempre in campo con lo stesso sestetto, mentre Tamburello rivoluziona completamente la sua squadra. Manda in campo dall’inizio Blasi, Pinali e Cigarini rispettivamente al posto di Brina, Rubini e Fronza. Set che inizia sui binari dell’equilibrio (3-3). Gentili trova tre punti con la fast, poi il break per Busto Arsizio lo firma Latham col punto dell’8-6. L’ace di Pinali e il muro di Cigarini portano Montale avanti (10-9), in un set che comunque rimane equilibrato (12-12). Gli scambi iniziano ad allungarsi, ma le due squadre giocano punto a punto. Il muro di Lualdi vale il break di casa (20-19) e porta Tamburello a giocarsi il suo primo time-out del set. Al rientro in campo arriva un altro muro vincente di Busto con Latham (21-19), e su questo punteggio entra in campo Aguero per Blasi, che va a prendersi l’applausi di tutto il palazzetto. Prima volta in questo campionato che il capitano nerofuxia entra in prima linea. Busto però allunga ancora (22-19) e costringe Tamburello al secondo time-out. Sul 20-22 torna in campo Brina (subito al servizio) per Cigarini. Sul 21-23 time-out per Lucchini, ma al rientro in campo Monale pareggia i conti con la diagonale vincente di Botarelli (23-23) e Lucchini si gioca anche l’ultimo time-out. Botarelli serve fuori il pallone che consegna il 24-23 alle padrone di casa, poi Gentili in fast firma il 24-24. Ancora botta e risposta (25-25), e dentro Fronza per Gentili che ha subito un colpo alla mano. Latham attacca out senza muro e manda avanti Montale (26-25), ma rimedia subito col punto della parità (26-26). Zingaro firma il break, poi Aguero attacca a rete la palla che consegna il set e il match a Busto Arsizio (30-28). Otto punti a testa per Latham, Gentili e Botarelli.

IL TABELLINO

FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO-EXACER MONTALE 3-0 (25-18; 25-18; 30-28)

[Durata set: 26’, 26’, 37’; tot. 1h29’]

FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Nicolini 3, Latham 19, Michieletto 7, Carletti 6, Lualdi G. 5, Sartori 8, Garzonio (L1), Sormani 0, Zingaro 0, Veneriano ne, Vecerina ne, Lualdi A. ne. All.: Matteo Lucchini.

EXACER MONTALE: Pincerato 0, Botarelli 19, Brina 3, Rubini 5, Fronza 2, Gentili 10, Bici (L1), Cigarini 2, Blasi 3, Pinali 6, Aguero 0, Cioni (L2), Saccani ne, Venturelli ne. All.: Ivan Tamburello.

NOTESpettatori 90 circa. Futura Volley Giovani Busto Arsizio: 4 Ace, 5 Battute sbagliate, 8 Muri; Exacer Montale: 3 Ace, 10 Battute sbagliate, 4 Muri.

Giovanni Cristiano

Giovanni Cristiano

Classe 1991, calabrese di nascita ed emiliano di adozione. Se c'è un pallone che rotola, lì, ci sono anch'io. Da sempre sui campi da calcio, per una passione che non conosce confini.

Condividi