Il pubblico presente per la sfida tra Montale e Marsala (foto: Poluzzi)

Volley, A2/F: come acquistare i biglietti per Exacer Montale-Geovillage Hermaea Olbia

Come nei match contro Club Italia e Marsala, anche nella terza gara interna dell’Exacer Montale, ai tifosi sarà consentito l’ingresso al “PalaMagagni”. Mercoledì 14 ottobre, sul taraflex emiliano, si giocherà la sfida tra le nerofuxia padrone di casa e la Geovillage Hermaea Olbia, valida per la 5ª giornata del gir. “Ovest” di Serie A2 femminile.

La presenza degli spettatori è consentita nel rispetto del Decreto n.157 emanato dalla Regione Emilia-Romagna lo scorso 7 agosto 2020, che consente l’accesso sugli spalti con i relativi DPI utili a contrastare l’emergenza sanitaria in corso. I biglietti si potranno acquistare solamente il giorno della partita, dalle ore 19:00 e fino all’inizio del match (o comunque fino ad esaurimento) nell’atrio d’ingresso del “PalaMagagni”. Al momento dell’acquisto vi verranno fornite tutte le informazioni su come seguire la partita nel rispetto delle regole.

I prezzi dei biglietti saranno i seguenti:

  • INTERO (dai 18 anni in su): € 10,00
  • RIDOTTO (dai 16 ai 18 anni): € 7,00
  • GRATUITO (da 16 anni in giù): € 0,00

Per informazione, vi riportiamo anche il punto 1 del Decreto n.157 che abbiamo citato poco sopra: “A decorrere dall’8 agosto 2020 è consentita la presenza del pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive di interesse nazionale o internazionale di ogni disciplina, all’interno di impianti sia all’aperto che al chiuso, che garantiscano il contingentamento ed il controllo degli ingressi. La presenza del pubblico è consentita nel limite dei 1000 spettatori all’aperto e dei 200 al chiuso ed esclusivamente per quei settori degli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la permanenza presso la postazione seduta assegnata, nel rispetto delle disposizioni dettate dalle “Linee guida regionali per la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi”, allegato n. 1, parte integrante e sostanziale del presente atto”.

Giovanni Cristiano

Giovanni Cristiano

Classe 1991, calabrese di nascita ed emiliano di adozione. Se c'è un pallone che rotola, lì, ci sono anch'io. Da sempre sui campi da calcio, per una passione che non conosce confini.

Condividi