Credits Modena Volley

Modena Volley - La Leo Shoes perde con Perugia nella nona giornata di ritorno

Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-23, 21-25, 18-25, 21-25)

 

Leo Shoes Modena: Christenson 0, Lavia 8, Mazzone 6, Vettori 18, Petric 3, Stankovic 4, Iannelli (L), Karlitzek 9, Grebennikov (L), Buchegger 0, Rinaldi 5, Porro 0. N.E. Bossi. All. Giani.

 

Sir Safety Conad Perugia: Travica 4, Plotnytskyi 11, Ricci 6, Ter Horst 12, Leon Venero 27, Solé 10, Russo (L), Vernon-Evans 0, Piccinelli (L), Colaci (L), Zimmermann 0. N.E. Atanasijevic, Biglino, Sossenheimer. All. Heynen.

 

ARBITRI: Tanasi, Cappello. NOTE – durata set: 30′, 28′, 28′, 30′; tot: 116′.

 

MVP: Leon (Sir Safety Conad Perugia)

 

La Leo Shoes Modena di Andrea Giani incontra Perugia al PalaPanini nella nona giornata di andata di Superlega. I gialli partono con la diagonale Christenson-Vettori, in banda ci sono Petric e Lavia, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov.

La Sir Safety di Vital Heynen risponde con Travica-Ter Horst in diagonale, al centro ci sono Solè e Ricci, in banda Leon e Plotnytskyi, il libero è Max Colaci.

Parte forte Perugia che piazza subito il break poi è Vettori ad alzare il ritmo, 4-5. Gioca bene Modena che trova un buon sideout, 15-13. La Leo Shoes arriva al 23-20 con Perugia che è molto imprecisa in avanti. Lavia chiude il primo parziale 25-23. Perugia parte fortissimo nel secondo set con Leon scatenato, 5-11. Si arriva al 13-17 con la Sir che non sbaglia praticamente nulla. La Sir chiude il set 21-25, è 1-1. Il terzo set è punto a punto serrato, 7-7. Cambia ritmo Perugia che prende in mano il parziale e arriva al 15-20. La squadra di Heynen chiudono il parziale 18-25, è 1-2. Il quarto set è combattuto, palla su palla, 8-8. Scappa via perugia che arriva al 14-20. Perugia chiude il quarto set 21-25 e il match 1-3.

 

Andrea Giani“Nelle ultime tre partite che abbiamo giocato questa è quella in cui i ragazzi mi sono piaciuti meno. Dovevamo fare meglio il sideout anche perché Perugia a tratti non ha giocato al top. Archiviamo subito questa sconfitta e proiettiamoci subito sulla gara di Monza che è fondamentale. Il muro? Dobbiamo fare meglio, stasera avevamo contro una batteria di centrali e bande di altissimo livello, ma confermo, dobbiamo fare di più. Monza? Sarà una gara durissima, che dobbiamo vincere”

Condividi