Atletica, successi e personali ritoccati per tanti atleti della Fratellanza al Trofeo Liberazione

Personali ritoccati, successi e ottimi riscontri anche nel primo vero meeting della stagione estiva per gli atleti della Fratellanza. Al Campo Comunale il classico Trofeo Liberazione ha bagnato l’esordio estivo per quanto riguarda distanze di gara olimpiche, con il cronometro che sin dalle prime gare ha sorriso agli atleti gialloblù.

Velocità, Zlatan torna sotto i 10’’50
Partendo dalla velocità, le prime gare andate in scena in pista, nei 100 metri maschili vince Andrei Zlatan con un ottimo 10’’49 davanti all’altro gialloblù Freider Fornasari che, con 10’’59, si porta subito a pochi centesimi dal personale. Al femminile bene anche Laura Fattori, seconda dietro alla bolognese Laura Elena Rami, con il tempo di 11’’97 che già va a migliorare le migliori performance della scorsa difficile estate. Nel rettilineo ad ostacoli subito sugli scudi Nicholas Laudati, vincitore della gara e già al nuovo personale con 15’’61. Sul giro di pista, invece, grande exploit di Alessandro Ori che ferma le lancette sul notevole tempo di 47’’97 che gli vale il successo davanti ai bolognesi Xilo e Tardito. A ruota, invece, gli altri gialloblù Luca Calvano e Luca Lamazzi. Tra le ragazze, invece, c’è il bis della Rami davanti alle modenesi Anna Cavalieri in 56’’01 e Irene Pini in 56’’59. Per il mezzofondo, infine, una sola gara in programma ovvero i 1500 metri con la vittoria del sassolese Marco Casini in volata sul reggiano Josè Catellani e sul portacolori della Fratellanza Alessandro Pasquinucci che con il tempo di 3’57’’37 va a migliorare di oltre due secondi il personale stabilito a settembre a Correggio. Bene anche Gian Marco Ronchetti sesto in 4’01’’99. Nella prova femminile, invece, terza Chiara Casolari che ha avuto la meglio in volata sulla giovanissima gialloblù classe 2004 Giulia Bertacchini. Tempo quasi identico al loro, ma realizzata in una serie diversa, dall’altra modenese Margot Basile che ha chiuso quinta.

Salti, tripletta gialloblù al maschile
Dalle corse ai salti, si presenta in grande forma all’aperto anche Benedetto Tincani che vince la gara di salto in alto migliorando ulteriormente il personale fatto registrare nell’inverno. Per lui la misura di 1.93 metri valicata al terzo tentativo è la ciliegina sulla torta di una gara vinta già con il superamento di 1.88 metri. Nell’asta ancora davanti a tutti Jacopo Mussi che valica 4,90 metri per la vittoria e non trova un ennesimo primato personale, sarebbe stato il secondo in due settimane, questa volta a 5,10 metri. Doppietta, gialloblù nel lungo con Samuele Campi che si ripresenta in pedana con un ottimo 7,34 seguito dallo Junior Francesco Ferrari con un ottimo 7,09. Nella gara femminile, invece, la prima rappresentante gialloblù è Bianca Mantovani quarta con 5,46 metri, ma molto bene anche il sesto posto assoluto dell’Allieva Giulia Bernardi con 5,31 a pochi centimetri dal personale.

Lanci, Incalza vince la gara Junior del disco
Infine i lanci dove Evan Incalza ha vinto la gara Junior del disco con 37,73 metri trovato al quarto tentativo. Tra le donne, invece, posto per Silvia Scaltriti nel peso, categoria Allieve, con 10.29 metri. Nella gara assoluta, invece, stesso piazzamento per Lucy Omovbe davanti a Lucia Quaglieri. Nel martello donne quarta assoluta la Junior Camilla Montemarano con 36,65 metri.

Piacenza, esordio con vittoria per Cordazzo nei 3000 metri piani
Prima stagionale sui 3000 metri che va in archivio con ottimi segnali per Giulia Cordazzo, vittoriosa a Piacenza con il tempo di 9’39”19 che le ha permesso di mettere alle spalle la talentuosa atleta di casa Emma Casati. Per i colori della Fratellanza bene anche Francesca Badiali che ha chiuso in 10’53”19 al terzo posto. Quinta invece la Master Monica Barchetti in 11’27”96.
Gialloblù in gara anche nei 200 metri, dove è stato buono lo sprint di Michel Petillo pur non riuscendo ad avere la meglio sul vincitore Filippo Masini che lo ha preceduto in 22”09. Seconda piazza, però, per il modenese in 22”48.

A San Marino domina la Fratellanza
I romagnoli della Fratellanza hanno ben figurato alle gare in programma a San Marino. Nel lancio del giavellotto Giovanni Frattini ha vinto con ampio margine scagliando l’attrezzo da 800 grammi a 67,88 metri dalla linea di stacco. La misura realizzata al secondo tentativo gli ha permesso di imporsi con 12 metri di vantaggio sugli avversari. Le prime tre uscite di stagione sono necessarie a scaldare i motori del talentuoso atleta Junior perché il suo record personale è oltre ai 70 metri.

Vittoria anche al femminile con Emanuela Casadei che, con la misura di 44,78 metri, non ha avuto difficoltà a primeggiare. Anche le misure realizzate nel corso della gara, infatti, le avrebbero comunque consentito di portare a casa la vittoria, lei che vanta comunque un record personale di 47,87 con l’attrezzo da 600 grammi.

Passando alle gare in pista, invece, Alberto Montanari è salito sui blocchi dei 400 metri ostacoli. Buona la sua gara dove è riuscito a vincere con il tempo di 53”85 che gli è valso oltre mezzo secondo di vantaggio sugli avversari. Il personale di Montanari è di 53”05, la stagione è appena iniziata ed è tanta la voglia di migliorare.

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi