Battaglia vera al PalaBarton: Modena la conquista al tie-break!

Sir Safety Conad Perugia – Leo Shoes PerkinElmer Modena 2-3 (22-25, 12-25, 25-15, 25-22, 15-17)

Seconda vittoria consecutiva in un big match per i gialloblù di Andrea Giani, che espugnano Perugia dopo una contesa durata cinque set. Arriva dunque la prima sconfitta in campionato per gli umbri, vera squadra da battere in questa stagione. Modena scende in campo con il sestetto-tipo composto da Bruno e Nimir in diagonale principale, Ngapeth e Leal come schiacciatori, Stanković e Mazzone al centro, Rossini libero. I padroni di casa rispondono con Giannelli al palleggio, Rychlicki opposto, Anderson e Leon bande, Solé e Ricci centrali, Colaci libero. Il primo set è – insieme al quinto – il più combattuto, con le due compagini che viaggiano appaiate fino al 15-15, quando Modena accelera con l’ace di Bruno che garantisce il decisivo break di vantaggio. Gli ospiti restano avanti grazie alla propria concretezza in attacco e all’estro di Ngapeth, chiudendo sul 25-22. Si riparte ed è subito Modena a spingere e portarsi sull’11-6, che diventa presto un 19-6 grazie alla lunga serie al servizio di Yoandy Leal che mette il parziale in cassaforte ben prima di chiuderlo sul 25-12. È proprio quando sembra finita che riparte la Sir Safety Perugia, prendendo in mano le redini del gioco nel terzo set proprio come Modena aveva fatto nel precedente e riaprendo i giochi grazie ad un netto 25-15. I gialloblù stentano a reagire e sono ancora gli uomini di Grbić a farla da padroni nel quarto parziale, ma quando sul 22-18 sembrano in controllo totale va al servizio Earvin Ngapeth per rovinare la festa perugina: due ace ed un attacco vincente di Nimir conducono al 22-21, ma poi l’olandese si fa murare da Leon e anche il quarto set scappa nelle mani dei padroni di casa. Si va quindi al tie-break con un PalaBarton infuocato che spinge la rimonta dei suoi su una Modena calata rispetto ai primi due set. Il punteggio rimane in equilibrio fino al cambio di campo, poi Modena tenta la fuga e va avanti 13-10 grazie al muro di Stanković. Perugia conquista il side-out e manda Leon al servizio per tentare un ultimo assalto; lo schiacciatore naturalizzato polacco tira forte e trova la rimonta fino al 14-13, salvo poi battere out proprio sul match point. Modena recupera il servizio, manda Leal dai 9 metri e con due grandi giocate di Ngapeth chiude sul 16-14 un match infinito tra due ottime squadre che sicuramente saranno protagoniste per tutta la stagione. Preso quindi atto della conferma della crescita gialloblù, domenica arriva al Palapanini la Verona di un grande ex come Radostin Stoychev, e Modena dovrà portare a casa altri 3 punti fondamentali per risalire la classifica.

Sir Safety Conad Perugia: Giannelli 6, Anderson 15, Ricci 3, Rychlicki 15, Leon Venero 26, Solé 8, Piccinelli (L), Travica 0, Colaci (L), Plotnytskyi 2, Ter Horst 0, Mengozzi 1. N.E. Dardzans, Russo. All. Grbic.

 

Leo Shoes PerkinElmer Modena: Mossa De Rezende 3, Ngapeth E. 22, Mazzone 4, Abdel-Aziz 21, Leal 13, Stankovic 6, Gollini (L), Sala 0, Sanguinetti 0, Rossini (L), Van Garderen 0. N.E. Ngapeth S., Bellanova, Salsi. All. Giani.

 

ARBITRI: Cesare, Cappello. NOTE – durata set: 30′, 24′, 27′, 35′, 26′; tot: 142′.

 

MVP – Ngapeth (Leo Shoes PerkinElmer Modena)