Dilettanti - Prima Categoria "E", il punto: Casalgrande ad un passo dalla promozione. In zona playout si decide tutto all'ultima giornata

di Fabio Paroli

Penultima giornata di ritorno ed il Casalgrande vede il traguardo sempre più vicino. Domenica i rossoblù hanno sostenuto il turno di riposo e quindi mantengono i loro 48 punti. A tre lunghezze di distanza, a 45, il Montombraro che grazie alla rete di Ghedini batte il Valsa Savignano e si conferma come seconda forza del campionato. Mantiene il terzo posto, a 42 punti, la PGS Smile che travolge il malcapitato e già retrocesso Fox Junior Serramazzoni segnando ben dieci reti che fanno della squadra di mister Virgilio il miglior attacco del campionato. I gol per la cronaca vedono due doppiette di Pattuzzi e Bozzani e gol di Pederzoli, Stefani, Cavani, Paoli, Giovanardi, Nicoli. Quarto posto a 38 per il Lama 80 che esce sconfitto dalla trasferta a Maranello per 3-2 con reti di Manelli, che arriva a 12 in classifica marcatori, ed un autogol. Questo risultato mette a rischio la partecipazione alla fase finale dei playoff visto che domenica i biancorossi avranno il turno di riposo e potrebbero subire un sorpasso sul filo di lana. Ad un solo punto, a 37, c’è il Pavullo che domenica ha battuto in casa, sotto il nubifragio, la Flos Frugi per 4-2. Vantaggio iniziale con Maestri, poi gli ospiti piazzano due reti che però Lodovisi pareggia con un gran gol da fuori area. Reti finali, e decisive, di Pasquesi e Verdi su rigore. A 25 il Maranello che vince la quarta partita consecutiva e recrimina di non avere iniziato prima questa marcia che avrebbe portato i biancoazzurri a poter disputare i playoff. Domenica vittoria casalinga sul Lama 80 con doppietta di Shpijati e gol di Bosi. A 34 il Valsa Savignano che perde la sfida esterna con il Montombraro e saluta definitivamente i sogni playoff, ma va dato merito ai gialloverdi dell’ottimo campionato disputato. A 28 punti il Colombaro che pareggia la terza partita consecutiva, stavolta in trasferta a Solignano a reti inviolate in una gara avara di emozioni ma che consegna agli orange la matematica salvezza. A 26 lo Spilamberto che pareggia in casa contro il Veggia andando sempre in vantaggio, prima con Graziosi su calcio di rigore, poi dopo il pareggio ospite, gol nel finale di Raia che viene vanificato dal gol ospite nel recupero. I ragazzi di Cioni festeggiano, come il Colombaro, la matematica salvezza. Si entra poi nella zona calda della classifica che determinerà negli ultimi 90 minuti le due squadre che dovranno affrontare i playout. A 24 il Veggia che mette in cascina un punto, proprio in zona Cesarini. In gol Pellati e Ferri. A 22 ci sono due squadre. Il Solignano che pareggia in casa contro il Colombaro a reti inviolate e la Flos Frugi che esce sconfitta da Pavullo. Dopo il vantaggio locale, bella reazione dei fioranesi che si portano in vantaggio con i gol di Setaro e Gibertini ma poi subiscono altre tre reti dei padroni di casa che chiudono l’incontro. Ultimo sempre il Fox Junior Serramazzoni, a 10 punti, come le reti subite domenica contro la PGS Smile. Domenica prossima ultima di campionato e verdetti decisivi per le parti alte e basse della classifica. Il Casalgrande ospiterà in casa il Solignano con la voglia di festeggiare davanti ai propri tifosi. Il Montombraro sarà impegnato in trasferta contro la Flos Frugi e la PGS Smile a Veggia. Il Pavullo sul campo del Serramazzoni per cercare la vittoria che significherebbe sorpasso al Lama 80 e quindi playoff.

Condividi