Torneo di fine stagione

Squadra genitori 2007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche negli anni più critici I SCOMED sono sempre riusciti a fare il torneo di fine stagione, che decretava la fine dell’attività sportiva dell’anno in corso. 

L ‘abbiamo fatta in condizioni di ogni genere, nel campo da volley o direttamente sul bagnato, quando fuori pioveva e la pista era scoperta, l’importante era -ed è- farlo. Io lo chiamo il torneo IGNORANTE, perché ignori quello che potrebbe accadere: atleti mescolati per categoria, vecchie fiamme che ritornano, giocatori del ghiaccio di Fanano, giocatori di serie A, bimbi e bimbe dell’u14 gli uni contro gli altri. Spettacolare.

Tra gli aspetti entusiasmanti ci sono gli urli di squadra che si fanno prima della partita: dal classico “chi sem nueter I SCOMED”, a quelli più stimolanti “chi siamo chi saremo ce la faremo”, o c’è anche chi insegue la canzone del momento e via così. Sembra un torneo tanto per, invece nessuno accetta di perdere. Fatte le squadre, c’è sempre chi fa le vacanze anticipate e pacca, nessun problema: come pedine i rossi giocheranno con i blu, i gialli con i rosa e se mancano i bimbi scendono in campo i genitori. Sono loro che stupiscono con tre mesi di attività sui pattini ma una voglia di raggiungere il disco prima dei propri figli.

Torneo ignorante questo, scopri delle abilità nei tuoi atleti che non ti aspetti, la leggerezza crea delle abilità, si cerca di impedire che il campione di serie A non passi né segni e si lotta su tutti i dischi.

Proseguono i due tornei anche contro il caldo, a volte quello dei grandi con scambi di giocatori da fare invidia al fantacalcio. Ancora due settimane per concludere i tornei e il vincitore sarà sicuramente l’amore per l’hockey inline.

Poi c’è la partita con P MAIUSCOLA, mi prendo il merito di averla fatta per primo in Italia per contrastare quella che si faceva per altri sport: anno 2007, chiesi ai genitori se ci stavano e trovai otto temerari che, grazie a Willy, furono messi sui pattini in un mese o poco più.

… e per la cronaca i Genitori non hanno mai perso, abbiamo sempre vinto utilizzando ogni mezzo a nostra disposizione (ricatti contro i figli del tipo questa sera niente playstation o di addio alla paghetta).

Genitori VS Figli, una cosa che manca da troppo tempo perciò Venerdì 24 giugno ore 20.00 appuntamento al PalaHockey di Bomporto!

CI VEDIAMO IN CAMPO GIOVANI

SIAMO SEMPRE CON VOI

            (The cat )

Giuliano Ballarin

Giuliano Ballarin

Collaboratore di Hockey Scomed Bomporto e addetto alla rubrica “Scomodi come pochi”.

Condividi