Atletica, CdS Allievi: ragazze della Fratellanza ottave in Italia. Ragazzi settimi in Finale B Nord-Est

Si è concluso un altro fine settimana di Campionati di Società per l’atletica italiana e per la Fratellanza che con le sue formazioni Allievi ha conquistato l’ottavo posto assoluto al femminile ed il settimo nella Finale B Nord-Est con la maschile. In una due giorni climaticamente già lontana dall’estate vera e propria gli atleti gialloblù hanno dato vita anche a prestazioni tecnicamente interessanti, con qualche miglioramento personale ed altri che si sono confermati poco lontano dai loro migliori livelli.

Allieve ottave nella Finale A di Rieti
Festeggia un ottimo ottavo posto la squadra femminile gialloblù al termine della Finale A andata in scena a Rieti. Diciotto sono i punteggi considerati per ogni squadra al fine di comporre la graduatoria finale e la Fratellanza ne ha realizzati 104,5 ovvero due in più delle inseguitrici dell’Atletica Varese e quattordici e mezzo in meno di Trevisatletica che ha chiuso settima. Ad imporsi, conquistando lo Scudetto 2022 di categoria, la Bracco Atletica di Milano con un totale di 184.

Per quanto riguarda le singole gare la velocità non rappresentava, stando agli accrediti sulla carta, la fonte maggiore di punti ed infatti Laura Borghi ha chiuso dodicesima i 100 piani in 14”29, Alessia Soukhomazov undicesima nei 200 in 27”87 e Alessia Gavioli dodicesima nei 400 in 1’05”24. Meglio gli ostacoli dove la stessa Soukhomazov si è piazzata settima nei 100 in 16”02 ed Emma Martignani quarta nei 400 in 1’07”05.

Infine le staffette con la 4×100, formata dalle quattro atlete già citate, nona in 52”91 e la 4×400 decima in 4’17”49 con ancora Gavioli e Martignani accompagnate da Giulia Vaccari e Alessia Gijkolaj.

Nel mezzofondo Sofia Ferrari all’esordio sugli 800 è decima in 2’38”87, mentre le triatlete romagnoli Alice Alessandri e Sara Crociani si sono piazzate rispettivamente settima nei 1500 con 4’58”44 e quarta nei 3000 con il crono di 10’57”62. Nelle siepi, invece, è settima Alice Ferrari in 9’06”57, mentre nei 2000 siepi si migliora di oltre un minuto Elena Orsini conquistando il quinto posto finale in 28’02”00.

Dalla pista alle pedane, nei salti e più precisamente nell’alto Greta Laura Remorgida supera 1,40 e si ferma a 1,45 con tre errori che la portano all’ottavo posto finale. Nell’asta Asia Tognoli è seconda superando 3,20 metri poi lungo e triplo hanno visto Caterina Baccini piazzarsi decima con 4,31 e 9,45 metri.

Infine i lanci hanno regalato sostanza e punti a partire da Agata Baldini quinta nel peso con 10,06 metri e settima nel disco con 25,47. Il piazzamento migliore, però, è quello di Valentina Bacchiega quarta nel suo giavellotto con 34,28 metri. Per lei, inoltre, c’era anche la gara del martello da coprire e chiusa con un nono posto grazie alla misura di 26,63 metri.

Allievi settimi nella Finale B Nord-Est
Non sono riusciti a conquistare la Finale A anche per la mancanza di atleti in determinate specialità, soprattutto quelle dei lanci, ma gli Allievi hanno lottato e piazzato anche risultati interessanti nella Finale B Nord-Est di Vittorio Veneto dove si sono classificati settimi con 164 punti, solo mezzo in meno della Pontevecchio Bologna che li ha preceduti.

Nella velocità era atteso e si è messo in mostra Mattia Cremaschi che ha conquistato il terzo gradino del podio sui 100 piani con il tempo di 11”38. Per lui anche un quinto posto nei 200 dove, però, con 23”71 ed un metro di vento contrario ha realizzato il nuovo personale. Nel giro di pista, invece, è quattordicesimo Davide Silvestri, specialista di distanze più lunghe, in 57”15. Negli ostacoli bene anche Andrea Dallari, sesto nei 110 con 16”66, e Tommaso Pedrazzini ottavo nei 400 in 1’01”93.

A completare il programma le staffette con la 4×100 settima in 45”51 grazie al contributo di Joseph Ben Panford, Mattia Cremaschi, Samuele Costanzini e Tommaso Pedrazzini. La 4×400, invece, ha saputo fare ancora meglio con un quinto posto in 3’40”85 grazie a Davide Silvestri, Luca Brandoli, Simone Pierro e Pablo Bolaina.

Per Brandoli, poi, impegno anche nel mezzofondo e più precisamente negli 800 dove fermando il cronometro in 2’04”50 si è piazzato ottavo. Quinti, invece, sia Matteo Costa che Leonardo Di Niso rispettivamente nei 1500 in 4’23”32 e nei 3000 in 9’21”76. Buon piazzamento anche per Francesco Zurru nei 2000 siepi conclusi al settimo posto in 6’56”16.

Passando ai salti doppio impegno per Sergio Borghi sesto nel triplo, specialità a lui più congeniale, con 12,19 metri e nono nel lungo con 5,54. Nell’asta è quarto Andrea Barbieri con 3,45 metri valicati e nell’alto undicesimo Tommaso Pedrazzini con 1,65 metri.

Per completare come sempre i lanci dove è decimo e tredicesimo Samuele Costanzini rispettivamente nel martello e nel disco con 14,26 metri e 21,10. Tredicesimo anche Andrea Dallari nel peso con 8,03 metri e Andrea Barbieri nel giavellotto con 14,83.

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi