Atletica, finalmente l’8 dicembre torna a far rima con Trofeo Cittadella

Un anno di stop causa pandemia non ha scalfito l’entusiasmo e la passione che ruota intorno ad uno degli appuntamenti più importanti e di lunga data nel panorama dell’atletica modenese. In questa fine di 2021 la giornata dell’8 dicembre torna a far rima con Trofeo Cittadella, la manifestazione di corsa campestre che storicamente anima il Parco Ferrari nel giorno dell’Immacolata e che quest’anno giunge all’edizione numero 49. Le persistenti restrizioni e la situazione generale legata al Covid non hanno permesso, almeno fino ad ora, di riorganizzare un campionato provinciale di corsa campestre in piena regola di cui il Trofeo Cittadella era l’appuntamento conclusivo con, a seguire, le premiazioni di rito per atleti e società vincitrici. Quest’anno, dunque, la manifestazione è entrata a far parte del calendario regionale della Fidal ed è il secondo appuntamento, ultimo per il 2021, del circuito Runcross Emilia Romagna dopo quello di qualche settimana fa a Faenza.

Le gare e i partecipanti
In questo 49° Trofeo Cittadella non potranno essere protagonisti i più piccoli appartenenti alle categorie Esordienti, vero e proprio serbatoio di partecipanti nelle gare dedicate nel corso degli anni. Il totale di 608 iscritti, però, fotografa appieno la grande voglia di sfidarsi sui prati del Parco Ferrari da parte di atleti di ogni età, dai Ragazzi fino ai più anziani Master. Il programma si aprirà alle ore 10 con i 4km che vedranno protagoniste le categorie degli Over 35 fino agli SM50, mentre a seguire sarà la volta delle donne e degli uomini dagli SM55 e oltre che gareggeranno, invece, sulla distanza dei 3km. Nella prima prova la Fratellanza schiera tra gli altri Gian Carlo Bonfiglioli, Alessandro Bianchi e Maurizio Gentile, tra i migliori a Faenza, a cui si aggiunge anche l’ex ottocentista gialloblù Mohamed Moro. Nella seconda occhi puntati al maschile su Marco Moracas che riproporrà la sfida col ravennate Alberto Lolli e il bolognese Daniele Dettori, mentre al femminile è folta la pattuglia gialloblù pronta a dar battaglia in ogni categoria.

Esaurite le prove Master si passerà poi al settore giovanile con gli 1,5km Ragazzi/e, i 2km Cadette e i 2,5km dei Cadetti. Tra le più giovani cercherà il bis dopo Faenza la portacolori della Fratellanza Giada Margherita Ligorio, mentre al maschile Giovanni Cargioli cercherà di migliorare il sesto posto della precedente uscita e sarà affiancato da una folta schiera di compagni di squadra. Tanta voglia di risalire la china e conquistare piazzamenti importanti anche tra gli Under 16 in entrambe le prove.

Una volta esaurito il settore giovanile si passerà poi ad Allieve/Juniores sulla distanza dei 3km. Tra le più giovani la Fratellanza ripropone Giulia Bertacchini, ma anche le protagoniste della scorsa stagione del cross vale a dire Sara Crociani ed Alice Alessandri. Tra le Junior, invece, ci sarà la sola Francesca Badiali a tenere alti i colori gialloblù e alla ricerca del secondo successo dopo quello di Faenza. Un chilometro in più, invece, per le medesime categorie al maschile e si prospetta soprattutto tra gli Junior una gara interessante con il faentino Cesare Linguerri, vincitore nella prova di casa, che sfiderà il reggiano Federico Rondoni e gli alfieri della Fratellanza Alessandro Pasquinucci e Gian Marco Ronchetti.

Infine le gare Promesse/Senior con le donne sempre sui 4km e i maschi sui 5km. Tra le prime di nuovo in gara il trio gialloblù formato da Martina Cornia, Chiara Bazzani e Aurora Imperiale che ha monopolizzato il podio di Faenza e se la vedrà in primis con la parmigiana Giulia Vettor. Al maschile, invece, la Fratellanza schiera tra gli altri Davide Rossi e Riccardo Brighi per contrastare i tanti possibili rivali a partire dal sassolese Marco Casini, vincitore della prima tappa.

Andrea Lolli

Andrea Lolli

Nato a Bazzano (BO) nel 1985 si avvicina al mondo del giornalismo tramite il web entrando a far parte della redazione del portale calcistico Tuttomercatoweb. La prima esperienza su carta stampata è la collaborazione con il quotidiano Modena Qui iniziata nel marzo 2009. Tra le esperienze principali nel mondo della comunicazione sette anni da Responsabile Ufficio Stampa nella pallavolo femminile di Serie A1 a Modena e due anni nella redazione giornalistica dell'emittente TV Qui.

Condividi