Serie B: Parma-Modena, le probabili formazioni e dove seguire il derby del Tardini

La presentazione di Parma-Modena

Riprende oggi, dopo la seconda sosta stagionale, il campionato di serie B. Toccherà al Modena aprire le danze nella 14esima giornata: i gialloblù di Tesser sono attesi a Parma per il primo di due derby consecutivi da non sbagliare. Al Tardini, con inizio alle ore 15, inizia il rush finale del 2022: sei le partite al termine dell’anno e soprattutto del girone d’andata con due gare al Braglia (Venezia e Benevento) e quattro sfide in trasferte (Parma, Spal, Bari e Sudtirol). Al seguito del Modena, saranno presenti 1768 tifosi canarini pronti a spingere la squadra dall’inizio alla fine. L’incontro odierno sarà diretto da Marco Serra di Torino (ha già arbitrato il Modena lo scorso 8 ottobre in trasferta contro l’Ascoli)coadiuvato dagli assistenti Damiano Di Iorio di VCO e Francesco Cortese di Palermo. Il quarto uomo sarà Marco Piccinini di Forlì, mentre al VAR e AVAR ci saranno rispettivamente Marco Guida di Torre Annunziata e Andrea Colombo di Como.

DOVE VEDERE IL MATCH – Sarà possibile seguire Parma-Modena in diretta tv su Sky, Dazn e Helbiz, oltre al nostro consueto live scritto sul sito ParlandodiSport.it LIVE dallo stadio “Tardini”.

STATISTICHE CURIOSE (Fonte Parma Calcio) – Il Parma ha vinto soltanto uno dei 22 precedenti contro il Modena in Serie B (15N, 6P): 2-1, il 6 dicembre 1987, in casa; il Modena è la squadra contro cui il Parma ha pareggiato più incontri in Serie B: 15, inclusi gli ultimi due match disputati tra le due formazioni, nella stagione 2008/09; il Parma ha vinto tutti gli ultimi 4 match casalinghi in Serie B e non ottiene 5 successi interni consecutivi nella competizione dal periodo compreso tra aprile e giugno 1964; il Modena, imbattuto nell’ultima trasferta (0-0 vs Cittadella), in questo campionato non ha mai evitato la sconfitta per due gare esterne di fila – una vittoria, un pareggio e quattro sconfitte fuori casa finora; il Parma è la squadra che ha segnato più gol nei primi tempi in questa serie B: 11, alla pari del Genoa.

LE ULTIME DAL CAMPO

QUI PARMA – Ducali attualmente al quarto posto in classifica a quota 22 punti e reduce da quattro vittorie consecutive tra le mura amiche con Frosinone, Reggina, Como e Cittadella. Tornano a disposizione Chichizola e Coulibaly, mentre sono ancora out Cobbaut, Romagnoli, Buffon, Ansaldi e Charpentier. Fabio Pecchia, che dovrebbe confermare nuovamente il 4-2-3-1 con Vazquez sulla linea mediana e Inglese unica punta, ha così presentato il match odierno: “Il Modena è una bella squadra, ma punterei l’attenzione su quello che mi aspetto dai miei ragazzi. Il nostro atteggiamento deve essere quello di entrare in campo e spingere sull’acceleratore fin dall’inizio della partita”.

PORTIERI: 22 Chichizola, 40 Corvi, 29 Santurro

DIFENSORI: 4 Balogh, 39 Circati, 26 Coulibaly, 15 Delprato, 17 Oosterwolde, 3 Osorio, 30 Valenti, 47 Zagaritis

CENTROCAMPISTI: 16 Bernabé, 23 Camara, 8 Estévez, 20 Hainaut, 24 Juric, 19 Sohm

ATTACCANTI: 7 Benedyczak, 13 Bonny, 45 Inglese, 98 Man, 28 Mihaila, 11 Tutino, 10 Vazquez

QUI MODENA – Tutti a disposizione di mister Tesser, tranne lo squalificato Cittadini e i lungodegenti Battistella e Gargiulo. Ampia scelta per il tecnico di Montebelluna e due i moduli in lizza per affrontare il Parma: il 4-3-2-1 e il 3-5-2, con il primo schieramento tattico che appare leggermente favorito sul secondo. Ritorno dal primo minuto per Silvestri al fianco di capitan Pergreffi. Dubbi sulle fasce con diversi giocatori che si candidano per vestire una maglia da titolare. A destra Oukhadda o Coppolaro, a sinistra invece non è da escludere un turno di riposo per Azzi e il conseguente inserimento di uno tra Ponsi e Renzetti. A centrocampo il ballottaggio è tra Magnino e Poli per agire insieme a Gerli e Armellino, mentre sulla trequarti dovrebbero trovare spazio Tremolada e Falcinelli (o Mosti) a supporto dell’unica punta Diaw.

PORTIERI: 1 Antonio Narciso, 12 Andrea Seculin, 26 Riccardo Gagno

DIFENSORI: 3 Fabio Ponsi, 4 Antonio Pergreffi, 15 Tommaso Silvestri, 27 Paulo Azzi, 28 Sebastien De Maio, 33 Francesco Renzetti, 57 Mauro Coppolaro, 77 Matteo Piacentini, 96 Shady Oukhadda

CENTROCAMPISTI: 6 Luca Magnino, 7 Edoardo Duca, 8 Nicola Mosti, 10 Luca Tremolada, 16 Fabio Gerli, 19 Romeo Giovannini, 21 Marco Armellino, 24 Andrea Poli, 43 Simone Panada

ATTACCANTI: 9 Nicholas Bonfanti, 11 Diego Falcinelli, 17 Davide Marsura, 99 Davide Diaw

LE PROBABILI FORMAZIONI

Parma (4-2-3-1) Chichizola; Delprato, Osorio, Valenti, Oosterwolde; Vazquez, Estévez; Sohm, Bernabé, Tutino; Inglese. All. Pecchia

Modena (4-3-2-1) Gagno; Coppolaro, Pergreffi, Silvestri, Azzi; Poli, Gerli, Armellino; Tremolada, Falcinelli; Diaw. All. Tesser

Arbitro: Marco Serra di Torino (Assistenti Damiano Di Iorio di VCO e Francesco Cortese di Palermo, quarto uomo Marco Piccinini di Forlì, Var e Avar Marco Guida di Torre Annunziata e Andrea Colombo di Como)

Federico Sabattini

Federico Sabattini

Federico Sabattini, nato a Modena nel '94 e iscritto all'ordine dei giornalisti pubblicisti. Vicedirettore di ParlandodiSport.it, segue principalmente le realtà sportive di Modena Fc, Modena Volley, Carpi e Sassuolo. Collaboratore della “Gazzetta di Modena” e di “TvQui”.

Condividi